In tendenza

Pneumatici moto, il controllo della pressione

La pressione è poi sensibile alle variazioni climatiche, cioè agli sbalzi di pressione atmosferica; il motivo è palese, perché quando la pressione atmosferica cambia contribuisce a pressurizzare in modo diverso ogni ambiente chiuso, compresa quindi la gomma montata sul cerchione

Per garantire la massima efficienza di ogni pneumatico è molto importante eseguire un periodico controllo della pressione; stabilire un tempo limite però, non è una soluzione del tutto adeguata, anche se è sempre meglio che non controllarli mai.

È opportuno puntualizzare che più i controlli si eseguono frequentemente, più si è certi delle condizioni del veicolo. Come ci conferma il servizio clienti di Oponeo.it, uno dei negozi online più forniti per le esigenze dei motociclisti in ambito pneumatici (il sito è raggiungibile a questo indirizzo https://www.oponeo.it), spesso la causa di molti incidenti è dovuta alla mancanza di controlli regolari nelle motociclette.

Per quanto riguarda le moto, è meglio essere un poco più pignoli, anche per le caratteristiche precedentemente elencate. Generalmente gli pneumatici tendono a perdere pressione dopo una lunga inattività, aspetto tipico proprio delle moto, che in molti casi non vengono mai utilizzate durante la stagione fredda. Quindi è doveroso eseguire un controllo della pressione tutte le volte che si riprende la moto dopo un periodo di inutilizzo.

La pressione è poi sensibile alle variazioni climatiche, cioè agli sbalzi di pressione atmosferica; il motivo è palese, perché quando la pressione atmosferica cambia contribuisce a pressurizzare in modo diverso ogni ambiente chiuso, compresa quindi la gomma montata sul cerchione. Quando si usa la moto durante questi cambiamenti climatici è pertanto opportuno controllare nuovamente la pressione.

Ci sono poi i controlli di routine, come quelli che si effettuano prima di un lungo viaggio per ovvie ragioni; nel dettaglio, la pressione di gonfiaggio degli pneumatici per moto varia dai 2,2 bar ai 3-3,5 bar a seconda del mezzo e dello stile di guida; quando una gomma è consumata o fortemente usurata è meglio abbassare la pressione per avere un maggior punto di contatto con l’asfalto. In ogni caso, la pressione è variabile a seconda dello pneumatico; infatti i mezzi da sterrato usano pressioni più basse, talvolta sotto 1 bar (come le quad bike).

Gonfiare le gomme con l’azoto

Gonfiare gli pneumatici con l’azoto garantisce secondo gli estimatori alcuni interessanti vantaggi. L’azoto è più stabile ed è meno sensibile ai cambiamenti atmosferici, permettendo alle gomme di lavorare al meglio e avere in tal modo delle performances ottimali. L’azoto inoltre, sembrerebbe essere la migliore soluzione per scongiurare esplosioni in caso di urto con scalini e ostacoli similari.

Gonfiare le gomme con l’azoto rende lo pneumatico piu prestazionale in estate, mentre con il freddo tende a contribuire all’irrigidimento della gomma; queste caratteristiche lo rendono ideale proprio per le moto, tenendo in considerazione la stagionalità del veicolo.

Bisogna infine aggiungere che l’azoto può essere molto efficace per evitare il surriscaldamento degli pneumatici, giustificando il netto miglioramento delle prestazioni nella stagione calda.

Acquistare pneumatici online

Internet e il web sono sicuramente due canali veloci e pratici per chi è intenzionato a fare acquisti online. Infatti, grazie ai motori di ricerca è semplice trovare una soluzione più che ideale a ogni propria necessità. Inoltre, se si conosce esattamente cosa acquistare è possibile confrontare su più negozi online il prezzo e le condizioni di vendita dello stesso prodotto. I pneumatici per le motociclette si possono trovare molto facilmente, così come tutti quegli accessori che possono servire a mantenere in perfette condizioni la motocicletta.

Per non avere brutte sorprese, l’unica cosa da verificare è di scegliere un negozio online dotato di connessione sicura e che sia dotato almeno di un supporto clienti nella propria lingua nativa. Questi due fattori, sono i requisiti minimi per verificare che sia affidabile. Un secondo passo da compiere, è di verificare la sua reputazione online. In questo modo, si potrà comprendere come si sono trovati i precedenti clienti durante e dopo il loro acquisto.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo