In tendenza

Portopalo e l’isola di Pantelleria saranno collegati da un cavo sottomarino in fibra ottica

Al via le indagini diagnostiche a largo del paese marinaro

Un cavo sottomarino in fibra ottica per collegare Portopalo, sulla terra ferma, all’isola di Pantelleria, in provincia di Trapani. Si chiama “Nina Survey” il progetto della società “Head Italia Spa”, che ha come obiettivo mettere a stretta comunicazione punti distanti della Sicilia: la punta orientale con l’isoletta più a occidente dell’intera Regione.

Sono iniziati i lavori di ispezione e verifica dei fondali da parte della società Poliservizi srl, che sta conducendo la fase propedeutica dei lavori che verranno realizzati al largo del porto di Portopalo, dalla parte del molo di levante.

Prima sarà avviata una indagine di caratterizzazione ambientale, e verrà eseguita eseguita una ispezione tramite un robot sottomarino. Inoltre saranno effettuati dei campionamenti dei sedimenti e saranno presenti biologi per il monitoraggio dell’ecosistema marino. Le attività verranno svolte con l’ausilio delle imbarcazioni “SuperGabbiano II” e “Augusta” e il termine previsto per la fine è il 30 novembre.

La capitaneria di porto di Siracusa ha emesso una ordinanza, a firma del comandante, il capitano di vascello Sergio Lo Presti, con cui si limita la navigazione nel tratto di mare che sarà interessato dai lavori e da tutte le altre attività del progetto “Nina”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo