fbpx

Riapertura di nidi e materne: approvate le linee guida per la ripresa delle attività

Priolo, approvate le variazioni di assestamento al Bilancio di previsione per il triennio 2020-2022

Lavori pubblici, occupazione, servizi: questi i principali temi delle variazioni di bilancio

Approvate all’unanimità, dal Consiglio comunale di Priolo Gargallo, le variazioni di assestamento al Bilancio di previsione per il triennio 2020-2022.  Ad elencare i punti salienti, l’Assessore al Bilancio e Vice Sindaco, Maria Grazia Pulvirenti, che ad inizio di seduta ha chiarito che l’avanzo disponibile, togliendo la parte accantonata e quella vincolata, è di 21 milioni di euro circa.

Particolare attenzione è stata dedicata all’edilizia scolastica e abitativa, agli impianti sportivi, all’occupazione. “Tra le iniziative previste – ha detto la Pulvirenti – quella a supporto delle Start-up dei giovani priolesi; l’apposito regolamento è già passato in Giunta e in Consiglio comunale e si attende solo la pubblicazione del bando”. Previsti anche contributi per il rinnovo delle attività commerciali e artigianali, per corsi di formazione e riqualificazione in convenzione con le aziende, per favorire nuove assunzioni, per le attività commerciali che assumono disabili in grado di svolgere attività lavorative, borse lavoro per favorire l’alternanza scuola-lavoro presso le ditte del territorio. “Dal 2017  – ha concluso la Pulvirenti – gli uffici soffrono di carenza di personale. Per questo stiamo velocizzando l’iter per i concorsi”.

L’assessore ai Lavori Pubblici, Tonino Margagliotti, ha elencato gli altri interventi inseriti nelle variazioni. 1 milione e 500 mila euro sono destinati ad una iniziativa unica in provincia di Siracusa: l’acquisto di immobili per Social Housing. L’intervento consiste nel recuperare abitazioni in disuso costruite nel centro urbano; oltre a rispondere alle legittime esigenze abitative dei cittadini e a dare maggiore decoro al paese, si scongiurerà un’ulteriore cementificazone del territorio ma soprattutto si eviteranno ghetti, visto che i nuclei familiari potranno integrarsi nel tessuto sociale del centro urbano. Pronti inoltre per acquisire i progetti e dare seguito agli appalti per la manutenzione straordinaria degli Istituti scolastici Manzoni e Di Mauro e per la demolizione dell’ex Cinema Italia.

Previsti lavori di realizzazione di un’area sgambatoio per cani a San Foca e la riqualificazione di quelle esistenti. Per quanto riguarda l’impiantistica sportiva, 100 mila euro serviranno per il completamento del pattinodromo del Polivalente e in particolare per il ripristino degli spogliatoi, della zona tribune e delle aree adiacenti l’impianto; gli interventi di manutenzione straordinaria della pista, già cominciati, saranno completati nell’arco di un mese. I lavori nella palestra del centro Polivalente sono stati consegnati e inizieranno a breve. Prevista anche la realizzazione di un campo di atletica nell’area “Pino Rando” e di campetti da ubicare sul territorio comunale, al Sacro Cuore, alle spalle della chiesa di Santa Chiara e nella parrocchia di San Giuseppe Operaio.

E ancora la realizzazione di una struttura tensostatica da adibire a palestra nella scuola “Orazio Di Mauro”, l’installazione presso il centro “Don Bosco” di una struttura geodetica sportiva e di attrezzature per playground, la fornitura di attrezzature sportive per il costruendo impianto sportivo geodetico di San Foca, il riutilizzo delle strutture sportive in località ex feudo e San Foca. In previsione anche la realizzazione di un campo paddle e da bocce presso il parco La Pineta.

Ulteriori iniziative riguardano progetti che sono stati tralasciati nel passato. Visto il dissesto delle strade, non attenzionate da anni, è stata inserita una cifra importante, 1 milione di euro, per interventi di manutenzione straordinaria di marciapiedi, piazze e strade del paese che saranno rese nuovamente percorribili, riducendo il rischio per la pubblica incolumità ed evitando il danneggiamento delle auto a causa del manto stradale dissestato. Un altro importante intervento riguarderà la realizzazione di una strada di innesto da via Blanco a via Litoranea Priolese per 200 mila euro. L’apertura della strada consentirà di far veicolare i mezzi a senso unico, eliminando i problemi alla viabilità. Entro quest’anno dovrebbero inoltre essere appaltati i lavori di realizzazione della strada che collegherà via Reno a Via Salso, per 1 milione 300 mila euro.

Si tratta – ha sottolineato l’assessore Margagliotti – di un progetto di 15 anni fa che non ha mai avuto seguito e che invece è fondamentale per questioni di Protezione Civile”. Riproposti 500 mila euro per la riqualificazione delle aree a verde; la gara dello scorso anno non ha avuto seguito in quanto i partecipanti non avevano i requisiti necessari; la proposta sarà pertanto modificata e resa più fruibile per gli operatori del settore. Nelle variazioni anche un intervento migliorativo per la società in house, che negli anni ha visto contrarre il numero del personale senza che si siano trovate soluzioni; 196 mila euro serviranno per assumere 7 unità, che andranno a rimpinguare l’attuale numero, estremamente carente per i tanti lavori da effettuare.

Approvato all’unanimità dal Consiglio comunale anche il Piano Regolatore di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Orientale – Documento di Pianificazione Strategica di Sistema. Un piano che rappresenta un’occasione di sviluppo per il territorio, nato con l’intento di rimettere in moto l’economia e rilanciare l’occupazione. A questo proposito è intervenuto il Capogruppo di SiAmo Priolo, Luca Campione. “Ho visionato il progetto – ha detto – ed è importante non solo per lo sviluppo del territorio e gli sbocchi lavorativi, ma anche per la viabilità, in quanto si parla di un potenziamento della linea ferrata, di strade e autostrade”.

È stato stravolto positivamente – ha commentato il presidente del Consiglio Alessandro Biamonte – il nostro modo di lavorare, per il bene del paese, riducendo i tempi di approvazione degli atti. Non arrivano in Consiglio delibere preconfezionate, ma si ascoltano prima i Consiglieri e le loro proposte. Si discute con l’Amministrazione comunale e si trova una sintesi sui principi di democrazia e dei numeri”.

Durante la seduta di ieri sera, i Consiglieri Pinnisi e Marsala hanno annunciato di aver preso le distanze dal Gruppo Misto per diventare indipendenti e hanno ribadito la piena fiducia politica al Sindaco Gianni. Viste le tensioni registrate in aula tra Pinnisi, Marsala e il presidente Biamonte, i consiglieri Arangio e Campione hanno preso la parola per chiedere di fermare le polemiche e di concentrarsi sugli argomenti importanti all’ordine del giorno.

Si è passati infine alla presentazione della Relazione sull’attività svolta dal sindaco e dalla Giunta. Il primo cittadino ha ringraziato innanzitutto coloro che hanno lavorato in prima linea durante l’emergenza sanitaria, rivolgendo un pensiero alle persone che hanno perso la vita e ricordando che Priolo è stato uno dei primi Comuni in Italia ad attuare la sanificazione, a distribuire a domicilio voucher spesa e per ben 3 volte mascherine, una per ogni componente del nucleo familiare. Il Sindaco Gianni ha poi ringraziato gli elettori che gli hanno espresso fiducia e tutti i Consiglieri per il supporto, definendo la Relazione sull’attività svolta un atto fondamentale per la vita politica e sociale e il rapporto con i cittadini e gli stessi consiglieri elemento fondante della democrazia.

“Abbiamo riportato al Comune – ha proseguito Pippo Gianni – trasparenza, correttezza, cordialità, solidarietà e collaborazione. I cittadini si sentono nuovamente parte attiva dell’Ente”. Il Sindaco Gianni ha poi elencato parte dell’attività svolta, dai 18 alloggi popolari con annessa struttura sportiva che saranno finanziati grazie al suo impegno dalla Regione, all’intesa con il Parco scientifico e tecnologico della Sicilia e con il Ciapi per far ripartire i corsi di formazione e creare nuova occupazione. E ancora l’attivazione del sistema di videosorveglianza, finalmente efficiente, che sarà completato con il collegamento al centro operativo di Carabinieri e Polizia e il trasporto malati oncologici, attivo grazie ad un accordo con la Misericordia. Il Sindaco Gianni ha concluso annunciando che nelle zone PIP sono già stati assegnati oltre 10 lotti e che è arrivata una proposta d’acquisto per la Casa Albergo per anziani; l’idea è quella di istituire un Centro per malati di Alzheimer.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo