Sono 1.110 i nuovi positivi al Covid in Sicilia, 162 in provincia di Siracusa

In tendenza

Priolo, doposcuola e sport: il progetto per i minori svantaggiati

Il progetto è stato portato avanti dall’assessore alle Politiche sociali, Diego Giarratana, e condiviso dal gruppo consiliare SiAmo Priolo

“Nuovi Orizzonti…Favoriamo Insieme Legami Inclusivi”. Questo il nome del progetto che prenderà il via la prossima settimana, rivolto a minori di età compresa tra i 6 e i 13 anni, appartenenti a fasce svantaggiate. Questa mattina, al palazzo comunale, è stata firmata la convenzione tra il Comune di Priolo e la cooperativa sociale “Il Sorriso” – comunità alloggio per minori “La casa dei bambini”, che si occuperà del servizio.

Dal lunedì al sabato, dalle 14 alle 18, i bimbi verranno coinvolti in attività di recupero scolastico, socio-educative, creative e ludiche e in attività sportive esterne come nuoto e vela. Alla fine dell’orario scolastico verranno prelevati con un pulmino e accompagnati nella comunità alloggio “La Casa dei Bambini” dove svolgeranno i compiti assegnati a scuola, faranno merenda, parteciperanno alle varie attività. Tutto ciò in collaborazione con le famiglie e con gli Istituti scolastici del territorio.

“Per questi bimbi – ha commentato il sindaco Pippo Gianni – sarà occasione di incontro e socializzazione e uno stimolo ad impegnarsi a scuola, ma anche un supporto concreto offerto ai genitori che si trovano in difficoltà nel conciliare i tempi della famiglia con quelli del lavoro”.

Il progetto è stato portato avanti dall’assessore alle Politiche sociali, Diego Giarratana, e condiviso dal gruppo consiliare SiAmo Priolo.

“Grazie a questa iniziativa – ha sottolineato Giarratana – intendiamo prevenire forme di disagio, evitando in particolare la dispersione scolastica e l’emarginazione dei bimbi. Si tratta di un progetto pilota – ha continuato – che inizialmente durerà 3 mesi; sarà migliorato e ampliato, grazie anche alla collaborazione con l’assessore alla Pubblica istruzione, Patrizia Arangio, presente questa mattina alla firma della convenzione. Cominceremo con 10 bimbi, ai quali se ne aggiungeranno presto altri. L’iniziativa riprenderà dopo la pausa estiva e si terrà per tutto il prossimo anno scolastico, nei locali del centro anziani”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo