In tendenza

Priolo Gargallo, da lunedì al via l’assistenza domiciliare per altri 30 anziani non autosufficienti

L’iniziativa è stata estesa ad altri 30 utenti inseriti nella graduatoria, per un totale di 90 beneficiari

Sarà ampliato a partire da lunedì 2 novembre il servizio Ada, che prevede l’assistenza domiciliare di base e specialistica per anziani che vivono da soli, in condizione di parziale o non autosufficienza e senza un idoneo supporto familiare. L’iniziativa è stata estesa ad altri 30 utenti inseriti nella graduatoria, per un totale di 90 beneficiari.

Questa mattina al Palazzo Municipale è stata siglata la convenzione tra il Comune di Priolo e la Cooperativa già accreditata, l’Albero onlus, per i mesi di novembre e dicembre, fino all’espletamento della nuova procedura di accreditamento.

Il servizio – ha fatto sapere il sindaco Pippo Gianni – prevede anche la presenza di due figure fondamentali per il benessere psico-fisico degli anziani: uno psicologo e un pedagogista. Sarà fornito un sostegno diretto alla persona, promuovendo i processi di integrazione e socializzazione e offrendo una consulenza psico-pedagogico-sociale”. Tra i servizi erogati, l’aiuto domestico, nella preparazione e nell’assunzione dei pasti e l’accompagnamento per disbrigo pratiche o in luoghi di socializzazione.

Soddisfazione per l’ampliamento del servizio è stata espressa dall’assessore alle Politiche Sociali, Diego Giarratana. “Durante questi mesi di emergenza – ha detto Giarratana – abbiamo avuto ulteriore conferma di come sia importante offrire supporto alla popolazione anziana. Questa iniziativa permetterà loro di essere maggiormente autonomi, di stabilire e mantenere relazioni sociali e di far fronte ai bisogni quotidiani”.

Alla firma della convenzione erano presenti anche il Presidente del Consiglio Comunale Alessandro Biamonte e il Consigliere di maggioranza, Yuri Buonafede.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo