Covid, a Siracusa sono 159 i nuovi contagi. Musumeci: “in Sicilia vaccini J&J a metà aprile”

In tendenza

Priolo Gargallo, ex cinema Italia: consegnati i lavori per l’abbattimento

L’edificio, come ha ricordato il sindaco Pippo Gianni, presenta da anni un forte degrado strutturale e problemi di natura igienico-sanitaria

Consegnati ieri alla ditta appaltatrice i lavori di demolizione dell’ex Cinema Italia, a Priolo Gargallo. Gli interventi prenderanno il via nei prossimi giorni e si concluderanno al massimo entro 5 mesi. L’edificio, come ha ricordato il sindaco Pippo Gianni, presenta da anni un forte degrado strutturale e problemi di natura igienico-sanitaria, che si ripercuotono anche nelle zone adiacenti. Il progetto di abbattimento riveste una grande importanza per il paese e apre una stagione nuova che vedrà la realizzazione in quest’area di una struttura multiservizi per i cittadini.

Finalmente – ha commentato l’assessore ai Lavori Pubblici, Tonino Margagliotti – si raggiunge questo agognato risultato, l’abbattimento dell’ex Cinema Italia. Un edificio ammalorato e mai manutenzionato, acquistato dalla vecchia Amministrazione. La demolizione va nella direzione del miglioramento delle strutture urbane ai fini sociali, che devono essere funzionali e dare una risposta alla città. L’unico vero motivo che ci spinge ad impegnarci e ad andare avanti – ha continuato l’Assessore Margagliotti – è proprio il miglioramento delle strutture urbane, che deve essere intensificato e migliorato in tutti i suoi aspetti; Priolo merita questo e tanto altro. Oltre alle normali procedure di previsione della sicurezza, che riguardano in generale l’interferenza con la viabilità, con le attività sociali presenti in zona, la scuola in particolare e con le attività specifiche del cantiere, il piano di sicurezza e coordinamento – ha fatto sapere l’Assessore ai Lavori Pubblici – è stato dotato di uno specifico piano di demolizioni che individua delle fasi specifiche per ogni parte da demolire, particolari aree recintate e isolate dal contesto urbano, aree di posizionamento delle macchine a supporto della demolizione e un sistema di abbattimento delle polveri, con cannoni nebulizzanti, durante la fase di abbattimento dell’edificio. Insieme ai Vigili Urbani e al Dirigente Scolastico, Enzo Lonero, in funzione dell’avanzamento del piano di demolizione – ha concluso Margagliotti – sarà coordinato lo smistamento degli studenti e del personale scolastico su altre uscite rispetto a quelle attualmente impegnate”.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo