Arriva “WhatsApp SiracusaNews”: per le segnalazioni dei lettori, basta un messaggio

In tendenza

Priolo Gargallo, inaugurata la nuova strada di collegamento tra via Reno e via Salso

L’inaugurazione è avvenuta in occasione della processione del simulacro di San Giuseppe Operaio, che ha percorso la nuova strada per dare la benedizione

Inaugurata ieri pomeriggio la nuova strada di collegamento tra via Reno e via Salso, a Priolo Gargallo. A tagliare il nastro il sindaco Pippo Gianni, presente insieme agli assessori Tonino Margagliotti e Diego Giarratana. L’inaugurazione è avvenuta in occasione della processione del simulacro di San Giuseppe Operaio, che ha percorso la nuova strada per dare la benedizione, accompagnato dal Gruppo Scout Priolo 1 e dalle note dell’Associazione Corpo Musicale di Priolo Gargallo e della banda Città di Floridia.

“Finalmente, dopo quasi mezzo secolo – ha affermato Tonino Margagliotti – questo quartiere ha una strada che consentirà la giusta viabilità, così come previsto dalle norme stradali. Il tutto nel rispetto e nell’interesse della città. Il progetto era stato concepito tantissimi anni fa, e non so per quali reconditi motivi, dimenticato in qualche cassetto. Si tratta di una splendida strada, che dà lustro a questo quartiere, lo rivaluta e garantisce l’opportuna sicurezza. Oltre alla strada sono stati realizzati i marciapiedi e l’illuminazione pubblica. Abbiamo lavorato e siamo pronti a presentarci ai cittadini con i fatti, con le realizzazioni. Non è stato possibile dotare il marciapiede di barriere architettoniche in quanto sarebbe diventato una trappola per i disabili; in tutti gli altri marciapiedi esistenti da qualche decennio a San Focà basso, non sono infatti presenti scivoli percorribili dai disabili in carrozzina. Sarebbe stato dunque inopportuno realizzare uno scivolo e non avere poi la possibilità di scendere; faremo invece successivamente un progetto di abbattimento delle barriere architettoniche in tutti i marciapiedi, per consentire ai disabili di poterne usufruire. La strada di collegamento tra via Reno e via Salso è un altro importante tassello, in quanto questo quartiere ha avuto anche strade asfaltate, manutenzioni ordinarie di vario tipo e vedrà presto altri interventi”.

“Nuovi lavori – ha aggiunto il sindaco Gianni – riguarderanno da qui a breve il parco attorno alla chiesa paleocristiana di San Foca. Avremo presto anche nuovi marciapiedi all’esterno della scuola dell’infanzia Palatucci; l’appalto è già stato affidato. Quello della strada di collegamento tra via Reno e via Salso è un progetto di tanti anni fa. L’Amministrazione Gianni lo ha ripreso e lo ha portato alla luce, nonostante le difficoltà dovute al fatto che nella zona esiste un vincolo archeologico. Abbiamo provveduto ad effettuare dei saggi, per verificare se nel sottosuolo fossero custoditi reperti di interesse archeologico. Ringrazio oggi padre Marco Politini e padre Pietro tutto l’ufficio Tecnico, gli assessori, i consiglieri comunali, Gianni Attard e la Protezione Civile, il comandante Giovanni Mignosa e tutta la Polizia Locale, gli scout presenti oggi, la banda musicale, la PrioloinHouse e tutti coloro che collaborano ogni giorno nella realizzazione delle opere che stiamo portando a termine, che sono sotto gli occhi di tutti”.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo