In tendenza

Priolo Gargallo sede di un master universitario sul risanamento ambientale

Il Comune di Priolo assegnerà 2 borse di studio ad altrettanti studenti residenti nel territorio comunale, collocati nelle prime due posizioni in graduatoria, a totale copertura del costo del Master

Pubblicato, sul sito istituzionale del Comune di Priolo Gargallo, l’avviso di indizione del Master universitario di II livello in “Risanamento ambientale di aree inquinate per la transizione ecologica”.

Il Master, coordinato dal professor Paolo Roccaro dell’Università di Catania, è rivolto a giovani  in possesso di laurea magistrale, nelle discipline indicate dal bando. La sede è il comune di Priolo Gargallo, che ha stipulato una convenzione con l’Università di Catania.

Le domande dovranno essere presentate online, tramite il “Portale Studenti” di unict.it , entro il 28 febbraio 2022. Trenta i posti disponibili; previsti 10 premi a totale/parziale copertura della quota di iscrizione.

Il Comune di Priolo assegnerà 2 borse di studio ad altrettanti studenti residenti nel territorio comunale, collocati nelle prime due posizioni in graduatoria, a totale copertura del costo del Master.

Si tratta – commenta il sindaco Pippo Gianni – di una grande opportunità per i nostri giovani. Grazie all’istituzione di questo Master confermiamo la grande attenzione rivolta alle scuole, dall’infanzia all’università. Su tutte le iniziative, ricordo che Priolo ospita per la prima volta da quest’anno una scuola superiore di secondo grado. Preannuncio altre tappe di questo percorso, che daranno ulteriore lustro alla nostra città”.

Obiettivo del Master è quello di formare esperti capaci di affrontare la sfida del risanamento ambientale e della trasformazione delle aree industriali, al fine di controllare le emissioni di inquinanti nell’ambiente, ridurre il rischio sanitario-ambientale, sviluppare nuovi prodotti industriali basati sulla sostenibilità ambientale, valorizzare i rifiuti producendo nuovi prodotti ed energia.

Informazioni potranno essere richieste all’ufficio Pubblica Istruzione, telefonando al numero 0931 779331.

 

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo