In tendenza

Priolo Gargallo, tenta il suicidio cercando di lanciarsi da un cavalcavia: salvato dalla Polizia di Stato

Davanti ai poliziotti intervenuti è apparsa la drammatica scena di un uomo che teneva per il braccio un altro uomo, di 48 anni, residente a Priolo Gargallo, che manifestava la volontà di gettarsi nel vuoto

Nella serata di ieri, agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Priolo Gargallo sono intervenuti nei pressi di un cavalcavia, sito in contrada Balorda, tristemente noto per essere stato teatro, nel recente passato, di due suicidi.

Davanti ai poliziotti intervenuti è apparsa la drammatica scena di un uomo che teneva per il braccio un altro uomo, di 48 anni, residente a Priolo Gargallo, che manifestava la volontà di gettarsi nel vuoto. Mentre gli agenti accorrevano il quarantottenne, liberatosi dalla presa e scavalcato il guard-rail, stava per lanciarsi nel vuoto gridando di volersi suicidare.

Solamente la prontezza di riflessi e la freddezza mostrata dagli uomini, diretti dal Dr. Leo, riuscivano ad evitare l’insano gesto. Messo l’uomo in sicurezza gli agenti lo accompagnavano in Commissariato ove lo attendeva personale sanitario che lo conduceva all’ospedale Umberto I di Siracusa.

All’origine del tentativo di suicidio forse dei dissapori familiari che affliggevano l’uomo da tempo.

 

 

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo