Covid, a Siracusa sono 159 i nuovi contagi. Musumeci: “in Sicilia vaccini J&J a metà aprile”

In tendenza

Priolo, il Comune acquista strumenti musicali per il comprensivo Danilo Dolci

Tra gli strumenti donati: percussioni, 5 tastiere, 3 sax soprano, 3 sax alto, 1 sax tenore, una batteria acustica, uno xilofono

Sono stati consegnati questa mattina al I istituto comprensivo “Danilo Dolci”, gli strumenti musicali acquistati dal Comune di Priolo. La scuola, ad indirizzo musicale, vanta un’orchestra stabile composta da 30 elementi. Tra gli strumenti donati: percussioni, 5 tastiere, 3 sax soprano, 3 sax alto, 1 sax tenore, una batteria acustica, uno xilofono.

L’iniziativa è stata proposta dal presidente del Consiglio comunale, Alessandro Biamonte e seguita dall’ex dirigente scolastico, Giuseppina Garofalo, dall’insegnante Valenti e realizzata grazie all’impegno del sindaco Pippo Gianni e dell’ex assessore alla Pubblica istruzione, Mariachiara Gambuzza.

“Mi ritengo soddisfatto – ha commentato il presidente Biamonte – che un piccolo sogno sia diventato realtà, rafforzando ancora di più le maestrie dell’istituto, rappresentate dal corpo docente e dagli alunni. La politica – ha continuato – deve concentrare tutti i propri sforzi e le risorse economiche alle future generazioni. Grazie all’acquisto degli strumenti, Priolo e i nostri ragazzi diventano eccellenza e punto di riferimento di tutta la provincia in ambito musicale. Adesso – ha concluso il presidente del Consiglio – un ulteriore traguardo è la realizzazione di un cd che conterrà i lavori dell’orchestra “Danilo Dolci”, che rappresenterà l’identità e la promozione del nostro territorio”.

“Insediata da poco – ha commentato l’assessore alla Pubblica istruzione, Patrizia Arangio – mi ritrovo questo lavoro realizzato in maniera egregia. Ringrazio l’assessore che mi ha preceduto, Mariachiara Gambuzza e l’ufficio competente, per l’impegno profuso nella realizzazione dell’iniziativa. Ai ragazzi, che da oltre un anno soffrono questa drammatica pandemia  forse più di noi, mi sento di dire di resistere, di essere forti, di andare avanti  e di superare questo momento insieme”. L’assessore Arangio ha infine portato i saluti del dindaco Pippo Gianni, assente a causa di precedenti impegni.

 “Non a torto – ha affermato il dirigente scolastico, Enzo Lonero – qualcuno ha detto che il “Danilo Dolci” sembra un piccolo conservatorio. Non è cosa comune che una scuola venga dotata di tutti questi strumenti. Desidero per questo ringraziare l’Amministrazione comunale, il presidente Biamonte e i 4 docenti di strumento musicale. E’ giusto – ha concluso Lonero – che si dica che l’iniziativa è stata portata avanti da chi mi ha preceduto, e cioè dall’ex dirigente Garofalo”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo