In tendenza

Priolo: la Guardia di Finanza sequestra 4 macchinette “mangiasoldi”

I Finanzieri della Compagnia di Augusta, in attuazione delle direttive del Comandante Provinciale di Siracusa, hanno ulteriormente intensificato le attività di controllo economico del territorio, con particolare riferimento alla città di Priolo Gargallo. In particolare, sono stati posti in essere una serie di controlli promossi nei confronti di diversi esercizi nel territorio di competenza, dove c’erano apparati e congegni da divertimento e intrattenimento, al fine di verificare la corretta osservanza delle norme vigenti. I controlli ispettivi nel particolare settore, infatti, sono stati finalizzati ad accertare il rispetto di tutti i requisiti di legge necessari per consentire il funzionamento degli apparecchi e congegni da divertimento ed intrattenimento (”videopoker” e “slot machine”), affinché possano essere considerati idonei al gioco lecito.

Nell’ambito di tale attività, è stato effettuato un capillare monitoraggio del territorio, che ha consentito l’individuazione di una associazione sportiva il cui presidente, all’interno di una saletta, deteneva un totale di nr. 4 slot-machine senza le prescritte autorizzazioni di P.S, il nulla osta da parte dell’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato ed in totale difformità dai requisiti tecnici obbligatoriamente previsti dalle norme di settore.

Sul fronte amministrativo, pertanto, 4 sono state le “Slot machine” sequestrate, ai fini della successiva e definitiva confisca, e 12.000 €uro le correlate sanzioni a carico dei gestori e dei detentori di tali apparecchi. Sequestrati, inoltre, più di 800 €uro, in monete da 50 centesimi, rivenuti all’interno dei congegni. Questa somma costituisce l’incasso di una sola giornata e, quindi, è di tutta evidenza il fatto che, in un periodo di profonda crisi economica e di grave disagio sociale, sono sempre più numerosi i cittadini che, alla ricerca di “fortuna”, depauperano la già scarse risorse finanziarie nelle c.d. macchinette “mangia-soldi”. Per tali ragioni e, quindi, per tutelare effettivamente i reali interessi dei cittadini, l’attività della Guardia di Finanza in tale settore sarà ulteriormente intensificata.

 

 

 

 

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo