In tendenza

Priolo, realizzare canali di deflusso delle acque piovane sulla ex SS 114: la richiesta del Pd

Le ragioni dell'istanza presentata dagli esponenti del Pd sono motivate dalle necessità di un tempestivo intervento sulla ex SS114 al fine di realizzare gli indispensabili canali di reflusso delle acque piovane, scongiurando il ripresentarsi del provvedimento di chiusura al traffico veicolare

Realizzare canali di deflusso delle acque piovane sulla ex SS 114. A chiederlo ufficialmente con una nota al Libero Consorzio e al Comune di Priolo (e per conoscenza anche a quelli di Siracusa e Melilli) sono Mariangela Musumeci, Salvatore Tarascio, Paolo Ianni, Vincenzo Garofalo, Carmelo Fazzina, Sebastiano Costantino, tutti membri del Direttivo PD-Priolo.

Le ragioni dell’istanza presentata dagli esponenti del Pd sono motivate dalle necessità di un tempestivo intervento sulla ex SS114 al fine di realizzare gli indispensabili canali di reflusso delle acque piovane, scongiurando il ripresentarsi del provvedimento di chiusura al traffico veicolare, fatto che i cittadini hanno subito durante gli ultimi avvenimenti meteorologici avversi.

L’impraticabilità di alcuni tratti della ex SS114 è una circostanza nota – dicono -, aggravata dagli ultimi alluvioni e che presuppone una soluzione al più presto. È inconcepibile l’isolamento subito dai cittadini anche a seguito della chiusura del tratto autostradale di Cava Sorciaro, privati di un’importante collegamento con la città di Siracusa e dunque l’Ospedale Umberto I, considerata la presenza della zona industriale e tutto ciò che sarebbe potuto accadere in caso di incidente industriale, nonchè della zona commerciale, presso la quale molti lavoratori sono impiegati e che hanno subito non pochi pregiudizi per fare rientro presso le proprie abitazioni. Attendiamo che si faccia finalmente quanto necessario per l’adeguamento della ex SS114 per scongiurare il ripresentarsi del medesimo disagio per i cittadini.”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo