In tendenza

Pubblicato l’avviso per i contributi economici straordinari per le associazioni sportive dilettantistiche, ma alcune società lamentano errori sul bando

Le istanze dovranno essere presentate utilizzando esclusivamente il modulo allegato all’avviso pubblico

È stato pubblicato all’Albo pretorio l’Avviso pubblico rivolto alle Associazioni sportive dilettantistiche per accedere ai contributi economici straordinari. L’ammontare dei fondi sarà destinato per il 50% per la valorizzazione a sostegno delle Associazioni con sede legale nel territorio del Comune che hanno ottenuto evidenze di eccellenza nel corso dell’anno passato; il 10% andrà per i progetti di innovazione sociale, con particolare riferimento alla promozione dell’inclusione nella pratica sportiva delle persone diversamente abili nell’anno 2020; il 40% a sostegno della partecipazione di atleti a manifestazioni sportive e campionati a livello nazionale ed internazionale nello scorso anno. I requisiti per accedere ai contributi, i criteri di valutazione per la loro assegnazione e la documentazione richiesta sono consultabili sul sito istituzionale del Comune.

“Questi contributi – dichiarano il sindaco Francesco Italia e l’assessore allo Sport Andrea Buccheri- vogliono essere un sostegno a favore di quelle società che riescono a raccogliere successi nelle rispettive discipline sportive e che in qualche caso sono delle vere e proprie eccellenze che danno lustro e visibilità alla città. Sappiamo che si tratta di somme che non possono sanare gli effetti dannosi di questi anni di pandemia, pagati dai sodalizi in termini di interruzione o decisa riduzione delle attività, ma sono pur sempre un segnale di attenzione da parte dell’Amministrazione per accompagnarne la ripresa”.

Le istanze dovranno essere presentate utilizzando esclusivamente il modulo allegato all’avviso pubblico. Dovranno pervenire entro e non oltre le 12 di venerdì 10 dicembre con pec all’indirizzo sport@comune.siracusa.legalmail.it; o con raccomandata A/R all’indirizzo Protocollo generale del Comune di Siracusa, piazza Duomo n. 4, Siracusa.

Ma alcune associazioni sportive chiedono l’immediata sospensione del bando sui “contributi sportivi” e la modifica del regolamento comunale perché, a detta della forza politica di opposizione, i criteri scelti dall’amministrazione comunale escludono di fatto molteplici associazioni e società sportive  dall’opportunità di richiedere sostegni. Il bando stabilisce l’erogazione di contributi solo a quegli attori che svolgono discipline olimpiche e paraolimpiche.

Nel 2017, infatti, Progetto Siracusa lamentò come la Kst, società che aveva fornito ben 4 elementi alla nazionale laureatasi campione del Mondo, non riuscì ad accedere al finanziamento. A Siracusa vi sono tantissimi campioni magari di sport olimpici, ma non di categorie olimpiche. Un esempio: la boxe è uno sport olimpico meritatamente a delle categorie ben precise (sesso, peso, età) ma tutti gli altri –  juniores, esordienti – esclusi”.

Altro punto contestato sui “progetti di innovazione sociale”, in cui l’ente include di fatto soltanto la pratica sportiva delle persone affette da disabilità, escludendo quindi tutte quelle attività rivolte alla inclusione sociale (detenuti, tossico-dipendenti, situazioni di recupero-sociale) e la mancata menzione nel bando degli enti di promozione sportiva (quali Aics e Csi).


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo