Put e Pum: Presentato Il Progetto

PUT e PUM sembrano delle brutte parole, quasi offensive, in realtà sono l’acronimo di Piano Urbano del Traffico e Piano Urbano della Mobilità, strumenti essenziali delle Amministrazioni Comunali per uno sviluppo sostenibile.

Il Put, obbligatorio per legge (D.L. 285/92) per quei comuni con più di 30 mila abitanti ed una particolare affluenza turistica e il PUM anch’esso obbligatorio (L. 340/2000) per l’abbattimento dell’inquinamento atmosferico-acustico e per il risparmio energetico non fanno ancora parte degli strumenti disponibili per la nostra Amministrazione Comunale.
Ma a questa mancanza si sta mettendo riparo.

E’ di stamane la conferenza stampa del Sindaco Roberto Visentin, con la quale il Primo Cittadino ha annunciato che è partita la progettazione dei due Piani, affidati alla Turner&Townsend Group Ltd, una ditta di Milano che nell’arco di un anno, presenterà il lavoro di ricerca con l’analisi del territorio, all’Amministrazione Comunale per l’approvazione del PUT e del PUM.


Costo dell’operazione circa 300 mila euro,
ma non sono euro che usciranno dalle casse del Comune di Siracusa perché questa rilevazione rientra nell’azione più ampia del Piano di Sviluppo Sostenibile già finanziato dal Ministero dell’Ambiente con 5,5 milioni di euro.
Con la conferenza Stampa di stamane l’Amministrazione Visentin ha voluto far sapere che nell’arco di un anno la città avrà i due Piani obbligatori nonostante la contestazione dell’associazione Legambiente. (LEGGI L’ARTICOLO)


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo