In tendenza

Rapina a mano armata in un centro scommesse di Pachino: arrestato dopo pochi minuti

Un uomo armato di coltello si è fatto consegnare 600 euro

È entrato con volto travisato e coltello in mano, chiedendo ed ottenendo la consegna del denaro. E poi ha provato a dileguarsi per le vie del centro. Ma la fuga del rapinatore è durata pochi minuti: è stato rintracciato, bloccato ed arrestato dai poliziotti. È accaduto ieri sera, poco dopo le 20, in un centro scommesse in corso Nunzio Costa.

Quasi all’orario di chiusura un uomo col volto travisato da passamontagna e casco integrale da motociclista, ha fatto irruzione nella sala in cui erano ancora presenti avventori. Impugnando un coltello ha minacciato il titolare, facendosi consegnar l’incasso: banconote per un totale di 600 euro. Afferrato il bottino si è dato alla fuga. Quando è stato chiesto l’intervento delle forze dell’ordine, l’uomo, un 42enne pachinese, si era già dileguato nelle vie del centro.

Gli agenti del commissariato di via Tafuri hanno immediatamente raccolto gli indizi per tentare di seguire le tracce dell’uomo. Il fiuto degli uomini guidati dal commissario capo Giuseppe Arena li ha portati in via Magenta: il 42enne quando si è sentito braccato dai poliziotti ha buttato via il denaro che aveva portato via dalla sala scommesse, e ha cercato per la seconda volta di scappare.

Ma questa volta la fuga è finita pochi isolati dopo, bloccato dagli agenti del commissariato di via Tafuri. Il 42enne è stato condotto negli uffici di polizia e dopo le formalità di rito è stato arrestato con l’accusa di rapina a mano armata e trasferito alla casa circondariale di contrada Cavadonna a Siracusa.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo