Riapertura Scuole: Ast E Amministrazione Comunale In Cerca Di Sinergia

Orari più aderenti alle effettive esigenze dei fruitori e verifica a tappeto preventiva sulla funzionalità del servizio in vista dell’ormai imminente avvio dell’anno scolastico.
Questi i punti salienti che hanno riacceso i riflettori sul trasporto pubblico urbano e sui collegamenti con i centri della provincia.

Ad affrontare concretamente l’argomento sono stati i consiglieri comunali del Partito Democratico Raimondo Giordano e Roberto Messina ed il consigliere provinciale dello stesso Partito Luciano Spicuglia, che, con due diversi interventi, hanno voluto accogliere le richieste dei cittadini, per migliorare il servizio.
Ci rendiamo interpreti di un’esigenza diffusa rappresentataci direttamente da numerosi utenti del servizio di trasporto pubblico urbano relativa al collegamento da e per il Parcheggio Talete – hanno sottolineato Giordano e Messina -.

Gli utenti hanno sollecitato che l’orario di inizio delle corse in questione, attualmente fissato alle ore 7,30, venga anticipato di venti minuti. In tal senso già nelle scorse settimane circa duecento utenti, in maniera spontanea, hanno avviato una sottoscrizione indirizzata oltre che all’Ast anche all’Amministrazione Comunale ed al Prefetto.

Si tratta di un’istanza che – hanno concluso Giordano e Messina – riteniamo possa essere ragionevolmente accolta rendendo il servizio di trasporto pubblico urbano sempre più aderente alle reali e concrete esigenze dell’utenza”.
Tra le massime priorità, poi, in relazione al periodo che sta per incalzare, vanno riorganizzati i servizi dedicati agli studenti, in vista dell’ormai prossimo inizio dell’anno scolastico.

Ad occuparsene in prima persona, il consigliere provinciale Luciano Spicuglia, che è anche componente della commissione consiliare trasporti.
“Ritengo che sia indispensabile convocare in tempi brevissimi, e di questo me ne farò personalmente carico, – ha spiegato Spicuglia – un momento di confronto con i vertici dell’Ast e l’Autorità scolastica per mettere subito sul tappeto tutti i problemi e le diverse esigenze. In tal senso penso che sia utile convocare una sessione monotematica della Commissione provinciale consiliare trasporti aperta, per l’occasione, alla partecipazione dei diversi interlocutori”.

Da metà settembre, infatti, la città riapparirà improvvisamente intasata da una mole evidentemente superiore di mezzi, che circolerà in direzione di scuole e licei. Ragazzini accompagnati dai genitori in macchina e giovani “centauri” muniti di zaino saranno i protagonisti della strada in quegli orari cruciali, che fanno accelerare il passo ed il pedale, nella sfrenata corsa al tempo che attanaglia tutto l’anno.

E i “colossi” della strada, “detestati” dal resto degli utenti stradali per il loro inevitabile ingombro e per quella tipica lentezza che snerva, a Siracusa penalizzati dalla scarsità di corsie preferenziali, devono costituire un servizio corrispondente alle esigenze.

Dobbiamo ad ogni costo scongiurare il ripetersi di scene che si verificano puntualmente ad ogni apertura di anno scolastico: abbiamo l’obbligo, noi come amministratori pubblici e l‘Ast come gestore del servizio, di sciogliere oggi tutti i nodi ancora aggrovigliati e garantire agli studenti, sia ai pendolari che a quelli che utilizzano il mezzo pubblico urbano per raggiungere la scuola, di avere collegamenti sufficienti, mezzi idonei ed orari delle corse adeguati alle esigenze didattiche”.
 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo