fbpx

Rinvenuto nelle acque di Portopalo cadavere ancora senza identità. Indosso un paio di jeans e due tatuaggi sulle braccia

Ieri, alle ore 07.40 circa, perveniva all’Ufficio locale Marittimo di Portopalo di Capo Passero una segnalazione, da parte di un diportista, inerente il rinvenimento di un cadavere in acqua, a circa 6 miglia di distanza dal porto di Portopalo.

Appresa la notizia, il Comandante predisponeva immediatamente l’invio in zona della dipendente motovedetta cp 2203. Iniziavano quindi le ricerche del cadavere, che però non veniva ritrovato. Giungeva quindi sul posto, a coadiuvare le ricerche, il battello veloce “gc b50”; le ricerche congiunte, tuttavia, non davano esito positivo.

Veniva quindi concordato con il Comando della Capitaneria di Porto di Siracusa, anch’essa attiva nell’attivita’ di ricerca, l’invio sul posto di un mezzo aereo, nello specifico l’elicottero denominato “Koala 9-08” dipendente dal 2° nucleo aereo della Guardia Costiera di Catania. Le operazioni di ricerca congiunte, che passavano sotto il controllo della Direzione marittima di Catania, e che vedevano interessate anche le unita’ da diporto e commerciali in transito nella zona battuta dalle ricerche, davano esito negativo.

Tuttavia alle ore 17.00 giungeva alla sala operativa della Capitaneria di Porto di Siracusa, una chiamata via radio con la quale la motocisterna di bandiera italiana denominata “Ievoli sky”, comunicava il ritrovamento del cadavere, a circa 3 miglia dal porto di Portopalo.

Intervenivano subito sul posto il gommone “b50” e la motovedetta “cp2203”, la quale provvedeva a portare a bordo il cadavere. Si tratta un uomo, di corporatura robusta, di circa 180 cm di altezza, con ancora addosso un paio di jeans, delle scarpe di colore marrone, e con 2 tatuaggi raffiguranti rispettivamente, sull’avambraccio destro una croce, e su quello sinistro il volto del noto personaggio di fumetti e cartoni animati Lupin. Il cadavere si presentava in avanzato stato di decomposizione.
la salma, una volta portata a terra ed analizzata da parte del medico legale, su disposizione dell’autorita’ giudiziaria competente, veniva trasferita presso l’obitorio dell’ospedale Trigona di Noto in attesa dell’autopsia, prevista per la giornata di oggi.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo