In tendenza

Ritornano gli sbarchi a Portopalo: in 77 dal Mali, tutti uomini

Sono arrivati all’alba con un gommone. Niente donne e bambini. Scattano i tamponi

Tornano le carrette del mare a Portopalo. In 77, tutti maschi e provenienti dal Mali, sono riusciti ad arrivare a bordo di un gommone sino alla “Punta di Portopalo”, luogo in cui stanno costruendo il nuovo radar militare a pochi passi dal molo del porto. Il gommone, 10 metri con fuoribordo 40 cavalli, stando alla ricostruzione delle forze dell’ordine, è arrivato alle prime luci dell’alba e ad accorgersene è stato un pescatore. Sul posto sono piombati polizia, carabinieri, guardia di finanza e guardia costiera nel giro di pochi minuti, che hanno bloccato i maliani. Essendo tutti scalzi per due è stato necessario il ricovero all’ospedale di Avola, a causa di alcune ferite riportare durante lo sbarco.

Sono scattate le operazioni di primo soccorso, sono stati consegnati a tutti acqua e cibo e poi è partita la sanificazione, la distribuzione di mascherine e il controllo della febbre. “Non ci sono donne e minorenni – ha dichiarato il sindaco di Portopalo, Gaetano Montoneri – e stiamo aspettando l’equipe medica per i tamponi del Covid 19. Stiamo aspettando disposizioni dalla prefettura di Siracusa per capire il luogo in cui saranno accolti per l’isolamento obbligatorio”.

Sebastiano Diamante


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo