In tendenza

Riunioni Operative Per Sportello Unico E Piano Territoriale Provinciale

Il presidente della Provincia di Siracusa On.le Nicola Bono ieri ha presieduto e coordinato due importanti riunioni operative finalizzate al proseguimento dell’iter per la realizzazione dello Sportello Unico Provinciale per le Imprese e per la definizione del Piano Territoriale Provinciale, due dei principali strumenti di pianificazione e per lo sviluppo, che fanno parte del programma politico-amministrativo della giunta presieduta dall’On.le Bono.

Nella prima parte della mattina, nella sede di via Malta della Provincia, si è tenuta la riunione sullo sportello unico a cui, oltre all’assessore Paola Consiglio, hanno partecipato rappresentanti delle amministrazioni comunali, organizzazioni sindacali, professionali e degli imprenditori.
Bono ha sottolineato, durante i lavori, come si “giunge finalmente alla fase conclusiva di un percorso avviato molti anni fa con la emanazione di una legge nazionale che istituiva gli Sportelli Unici e alla quale in molti casi, come Siracusa, non si è ancora giunti al compimento.”

“Questa amministrazione – ha detto Bono – intende conclude il percorso per la istituzione di uno strumento che ha avuto un rilancio con il riavvio delle procedure per l’attivazione dell’Accordo di Programma sulla Chimica che vede la provincia, con l’Osservatorio Provinciale, principale protagonista .”

Per la fine di novembre saranno ultimate le procedure per lo Sportello Unico “anche perché – dice ancora Bono – per quella data scadono i termini per la partecipazione del personale ad una azione formativa che sarà gestita dal Formez , ente incaricato all’addestramento del personale che dovrà operare agli sportelli unici.”

Per il presidente della Provincia “l’importanza dello strumento è indiscutibile. Non significa soltanto per gli imprenditori avere un unico soggetto referente nella attivazione di procedure autorizzative per gli investimenti, ma soprattutto una riduzione dei tempi delle stesse procedure , essendo la loro velocità parametro utile alla incentivazione degli investimenti stessi. Ed è così che un territorio diventa competitivo ed può attrarre capitali privati “.

“Lo sportello unico – dice Bono – è fondamentale strumento di marketing territoriale, cioè la modalità attraverso la quale un territorio diventa appetibile e che consente una svolta nello sviluppo, in ogni area economica“.

Chiusa la riunione per lo Sportello Unico il presidente Bono si è spostato nella sede provinciale dell’Ex Consorzio Agrario dove ha incontrato, con gli assessori Pippo Barbagallo, Tino Di Rosolini ed Enzo Reale, i tecnici della Università di Catania che stanno lavorando alla redazione del Piano Territoriale Provinciale.

In questo caso si è trattato del secondo appuntamento di monitoraggio per verificare lo stato di avanzamento dei lavori oltre che una analisi tecnica delle raffigurazioni cartografiche multimediali delle infrastrutture provinciali e dei punti di criticità per i quali potranno essere , dai vari enti , programmati interventi migliorativi per un armonioso sviluppo economico, urbanistico, delle reti funzionali (viabilità, porti, ferrovia, energia, telematica, etc) e delle ottimizzazioni possibili in termini di fruizione del patrimonio ambientale e culturale.

Si è infine convenuto che una ulteriore analisi, anche per la individuazione di eventuali inghippi tecnici da risolvere per esitare al più presto il documento finale da proporre alla approvazione del consiglio provinciale, sarà effettuata con la partecipazione di tutti sindaci per il prossimo lunedì 27 ottobre, alle ore 9,30.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo