In tendenza

Rosolini, atti persecutori nei confronti dell’ex: arrestato

Il comportamento molesto dell’uomo consisteva in centinaia di chiamate e messaggi giornalieri e in veri e propri appostamenti sotto l'abitazione dell'ex compagna

I Carabinieri della Stazione di Rosolini, a conclusione di indagini condotte in collaborazione con personale dell’Aliquota Operativa della Compagnia di Noto, hanno arrestato un 31 enne avolese, per atti persecutori in danno della ex compagna. La donna ha trovato il coraggio di denunciare più volte ai Carabinieri il comportamento molesto dell’uomo che consisteva in centinaia di chiamate e messaggi giornalieri e in veri e propri appostamenti sotto la sua abitazione.

I comportamenti dell’uomo l’hanno costretta a cambiare le proprie abitudini di vita per scampare alle pressioni dell’ex. L’intervento tempestivo dei Carabinieri e della Procura della Repubblica di Siracusa ha quindi interrotto questa spirale di violenza psicologica con l’arresto dell’uomo che è stato condotto nella propria abitazione agli arresti domiciliari.

L’attenzione verso questi reati gravissimi e odiosi è sempre molto alta e le relative indagini sono una priorità per l’Arma dei Carabinieri che invita tutte le vittime a denunciare senza esitazione.

 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo