In tendenza

Rosolini, con la droga nascosta dietro il forno: arrestato

Durante le operazioni di ricerca sono stati altresì rinvenuti 100 euro in contanti che sono stati sequestrati insieme alla droga poiché ritenuti provento di pregressa attività di spaccio

Continuano con convinzione i servizi antidroga dei Carabinieri nell’ambito di tutto il territorio della provincia aretusea.

Nei giorni scorsi sono stati i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Noto ad operare nel centro abitato di Rosolini, ponendo la propria attenzione sui traffici di tale Corrado Di Stefano, ventisettenne già noto ai militari per i suoi precedenti specifici.

Al termine di un mirato servizio di osservazione, i Carabinieri hanno deciso di operare una perquisizione nell’abitazione dell’uomo e hanno rinvenuto dietro un forno circa 250 grammi di sostanza stupefacente, hashish e marijuana, già suddivisa in varie dosi pronte per essere spacciate nonché coltelli utilizzati per tagliare lo stupefacente e un bilancino di precisione.

Durante le operazioni di ricerca sono stati altresì rinvenuti 100 euro in contanti che sono stati sequestrati insieme alla droga poiché ritenuti provento di pregressa attività di spaccio.

Corrado Di Stefano è stato tratto in arresto e, dopo le formalità, è stato ricondotto alla sua abitazione in regime di arresti domiciliari.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo