In tendenza

Rosolini, domenica raccolta viveri e beni da destinare in Ucraina

Il sindaco di Rosolini Giovanni Spadola ha convocato per domani un tavolo tecnico con le associazioni di volontariato per mettere a punto il piano di spedizione. Quindi si conoscerà l’orario di apertura e chiusura del Centro di raccolta

L’amministrazione comunale di Rosolini, in accordo con le associazioni di volontariato cittadine, avvierà nelle giornate di venerdì, sabato e domenica 6 marzo, una raccolta di viveri e di beni di prima necessità da spedire in Ucraina per la popolazione colpita dalla guerra.

E’ stato stabilito che il punto di raccolta, che aprirà venerdì 4 marzo, sarà al Tensostatico di Rosolini (dietro il mercato ortofrutticolo ex ss 115) da dove lunedì partirà il Tir che raggiungerà Hrubieszow, fermandosi a 2 chilometri dal confine ucraino.

Il sindaco di Rosolini Giovanni Spadola ha convocato per domani un tavolo tecnico con le associazioni di volontariato per mettere a punto il piano di spedizione. Quindi si conoscerà l’orario di apertura e chiusura del Centro di raccolta.

Nella giornata di sabato, inoltre, i volontari stazioneranno davanti ai supermercati di Rosolini che aderiranno all’iniziativa per raccogliere la merce destinata ai profughi. Pubblichiamo cosa serve al popolo ucraino.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo