In tendenza

Rosolini, sorvegliato speciale non versa la cauzione: il giudice lo assolve

Il difensore ha evidenziato come la misura fosse stata illegittimamente applicata all'uomo, alla luce di una sentenza dichiarava l’incostituzionalità della norma applicativa

Sorvegliato speciale non versa la cauzione; il giudice lo assolve. Il giudice monocratico del Tribunale di Siracusa Andrea Pino ha assolto il rosolinese Luigi Fusca, difeso dall’avvocato Paolo Caruso Verso, dall’accusa di omesso versamento della cauzione impostagli dal Tribunale, che lo aveva sottoposto alla misura della sorveglianza speciale.

Il difensore ha evidenziato come la misura fosse stata illegittimamente applicata a Fusca, alla luce di una sentenza dichiarava l’incostituzionalità della norma applicativa e che, ad ogni modo, nessun accertamento era stato compiuto dagli inquirenti in ordine alla possibilità economica, da parte dell’imputato, di versare la cauzione.

Tesi condivise dal giudice, che ha assolto il Fusca.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo