In tendenza

Rumeni Aggressivi: Calci E Pugni Ad Un Connazionale Li Conducono In Galera

Aggrediscono un connazionale causandogli ferite per 10 giorni di prognosi e vengono arrestati dai Carabinieri. È questo l’epilogo di una furiosa lite scoppiata fra due rumeni e un loro connazionale, tutti residenti a Floridia, che, per cause ancora sconosciute, forse anche perché in preda ai fumi dell’alcool, hanno creato non poca confusione nel centro cittadino a nord del territorio siracusano.

Ad allertare i militari della Tenenza di Floridia una telefonata al 112 che segnalava persone che stavano litigando.
All’arrivo dei militari la situazione era ancora in atto, ma le responsabilità erano chiare: non si trattava di una rissa ma di una vera e propria aggressione con una vittima che aveva bisogno di aiuto.

I militari hanno condotto in ospedale il giovane rumeno rimasto ferito, facendo invece scattare le manette ai polsi di Costea Stefan Gabriel e Prodan Ioan Cristian, di 23 e 22 anni. Per loro l’accusa è di lesioni personali aggravate in concorso. Entrambi sono stati condotti al carcere di Cavadonna.

Sempre a Cavadonna è stato condotto anche Capodieci Francesco, 32enne, sorvegliato speciale di PS. I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia cittadina gli hanno notificato, infatti, il provvedimento restrittivo che dispone l’esecuzione della pena di 7 mesi e 17 giorni per il reato di spaccio di stupefacenti. L’uomo è stato dapprima condotto presso la caserma di viale Tica e successivamente nella struttura carceraria.
 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo