In tendenza

Sabato a Siracusa manifestazione contro la guerra in Ucraina

Presidio sabato 26 febbraio a partire dalle 10 in piazza Archimede contro la guerra  

“Occorre scongiurare che la crisi in Ucrain e le tensioni tra Russia e Nato sfocino in un nuovo conflitto dagli esiti imprevedibili. Peace Link chiama, Siracusa risponde”. Così gli organizzatori del presidio NO WAR che si terrà sabato 26 febbraio, a partire dalle ore 10 anche a Siracusa, in piazza Archimede, contro la guerra.

È scattato da PeaceLink, da sempre sensibile alle tematiche per la pace, l’appello al ripristino di un unico grande movimento pacifista italiano che come un coro, all’unisono, solennemente intoni il proprio ripudio per la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali, come sancito dalla Carta Costituzionale. Numerosi i movimenti, le associazioni, i comitati, i privati cittadini le sigle sindacali ed i partiti che hanno aderito al costituendo Comitato per la Pace contro l’escalation militare in Ucraina.

Al momento hanno dato adesione:

ACQUANUVENA, A.FA.D.I.N APS, ARCI  SIRACUSA, ARCIRAGAZZI Siracusa 2.0., ARCI Esedra di Sortino, A.V.O, BANCA ETICA, BRIGATA ROSA, CGIL Siracusa, COMITATO STOP VELENI, EUROPA VERDE – Verdi Sicilia, FEMMINISMI E LIBERTA’, GIT SICILIA SUD EST, GRUPPO DI ANIMAZIONE MISSIONARIA AD GENTES, LEGAMBIENTE Siracusa, LO SCRIGNO DI ARETUSA ODV_ETS, Partito Comunista Italiano,  REA(Rete Empowerment Attiva), RETE DEGLI STUDENTI MEDI, RIFIUTI ZERO SIRACUSA, Rifondazione Comunista, SINISTRA Italiana, SPORTELLO SOCIALE BORGATA, STONEWALL, ZUIMAMA  Arciragazzi


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo