In tendenza

Salvo Oliva si candida a sindaco di Solarino: “un progetto tutto nuovo”

Oliva dovrà vedersela con Peppe Germano, Paola Gozzo e Paola Lo Nero. Non è ancora sciolto, invece, il “nodo” Seby Montalto

Era noto da tempo ma l’ufficialità è arrivata solo pochi giorni addietro, con un video su Facebook che conferma la volontà di “cambiare tutto”. Così Salvo Oliva ha deciso di annunciare la sua ricandidatura a sindaco di Solarino, dopo l’esperienza di 5 anni fa che non lo ha portato al Palazzo Municipale ma ha aperto la strada verso la crescita del “Movimento cittadino” che guida dal 2016. “Il Movimento – spiega su Facebook – è nato per protestare contro le amministrazioni comunali passate che non si sposavano con la città e le sue esigenze”

Eletto consigliere la prima volta nel 1997, per altre due si è trovato a far parte del civico consesso. Ed è stata proprio da questa esperienza che è maturata l’idea di fare qualcosa. “Durante la seconda consiliatura – racconta ancora nel video – ho tirato le somme di quanto fatto durante la legislatura e ne è venuto fuori un bilancio negativo perché l’amministrazione di cui facevo parte non si sposava con le reali esigenze della città e mi sono chiesto se valesse la pena continuare con quella esperienza distruttiva. Mi sono tirato fuori e per 5 anni ho fatto parte della minoranza in cui sono cresciuto tantissimo fino a quando nel 2016 ho fondato il Movimento cittadino, andando alle elezioni del 2017. Un’esperienza di cui vado molto fiero, che si è conclusa con 689 voti: una grande soddisfazione per essere la prima candidatura, con un Movimento appena nato e quattro ragazzini”.

Nel 2022 Oliva ci riprova, ancora con il Movimento cittadino e con l’intenzione di “dare una mano ai cittadini per cambiare Solarino, che significa azzerare quanto fatto dagli altri e mettere in atto un progetto tutto nuovo, mettendoci non solo la faccia, ma anche umiltà e onestà, valori che stanno alla base del nostro Movimento”.

Quindi l’appello a quanti vogliono sposare il suo progetto, benaccetti all’interno del Movimento cittadino, “anche ex consiglieri ed ex assessori, a patto che non abbiano contribuito alla distruzione della città, quelle sono figure che non teniamo nemmeno in considerazione”.

Oliva, classe 1961, imprenditore, dovrà vedersela con Peppe Germano, sostenuto da Michele Gianni e Pietro Mangiafico; Paola Gozzo, candidata del gruppo GenerAzioni”e Paola Lo Nero, espressione del sindaco uscente Seby Scorpo. Non è ancora sciolto, invece, il “nodo” Seby Montalto. Ex componente dell’amministrazione Scorpo, il suo nome ha segnato la frattura all’interno del gruppo che ha perso così alcune parti importanti (fra cui la presidente del Consiglio comunale Rosaria Manigrasso). Ci vorrà ancora qualche settimana, probabilmente, per capire se Montalto sarà il quinto candidato o se, alla fine, il suo gruppo sosterrà un altro aspirante sindaco.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo