In tendenza

Sanità e pubblica amministrazione, i sindacati chiedono il rinnovo dei contratti: il sit in a Siracusa

Questa mattina la manifestazione in piazza Archimede, davanti la Prefettura

A seguito della proclamazione dello stato di agitazione dei comparti “Funzioni Locali” e “Sanità Pubblica”, indetto dalle segreterie nazionali di Fp-Cgil, Cisl-Fp e Uil-Fpl, al fine di richiedere, ai ministeri dell’ “Economia e Finanze” e della “Pubblica Amministrazione”, che siano garantite le risorse necessarie per la copertura degli oneri derivanti dal rinnovo dei contratti nazionali, scaduti lo scorso dicembre del 2018, per la parte relativa all’ordinamento, alla contrattazione decentrata e alle risorse per dare attuazione al patto per l’innovazione e la coesione del 10 marzo 2021, Fp-Cgil – Cisl-Fp – Uil-Fpl di Siracusa hanno indetto per questa mattina un sit-in, davanti la Prefettura, per rivendicare i seguenti punti: “l’esigibilità, in tutti i suoi punti, del “Patto per l’innovazione del lavoro pubblico e la coesione sociale” sottoscritto nel marzo 2021; – dicono Jose Sudano, Daniele Passanisi, Gesualda Altamore (rispettivamente segretari Cgil, Cisl e Uil) – la copertura economica per rinnovo dei contratti di comparto, così come oltretutto richiesto da Upi, Conferenza delle regioni e delle province autonome e da Anci”.

In particolare mancano le risorse necessarie per: “procedere alla revisione con adeguati finanziamenti di tutti i sistemi indennitari fermi da oltre dieci anni; valorizzare la professionalità del personale delle pubbliche amministrazioni attraverso la riforma degli ordinamenti e dei sistemi di classificazione; incrementare i fondi per la contrattazione integrativa, rimuovendo i vincoli normativi ad oggi esistenti”, continuano i segretari.

“Un’iniziativa, quella odierna, – concludono – per rendere esplicita la giustezza delle nostre richieste al Prefetto di Siracusa, oltre alle lavoratrici e ai lavoratori delle pubbliche amministrazioni e alla cittadinanza tutta, e con la richiesta di inoltro di questo documento al Governo nazionale finalizzata ad un’opportuna sensibilizzazione che abbia l’effetto di onorare gli impegni assunti e permettere la chiusura positiva dei rinnovi contrattuali per sanità e funzioni locali.”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo