Arriva “WhatsApp SiracusaNews”: per le segnalazioni dei lettori, basta un messaggio

In tendenza

“Se metti figli al mondo rischi di diventare povero”, l’allarme lanciato dal Forum delle associazioni familiari di Siracusa

L’Istat sottolinea che «il disagio è più marcato per le famiglie con figli minori», per le quali l’incidenza passa dall’8,1% dei nuclei con un solo figlio, al 22,8% di quelli che ne hanno da tre in su

Se metti al mondo dei figli rischi anche da noi di finire in stato di povertà assoluta. Il report diffuso dall’Istat certifica che sono le famiglie numerose, gli anziani che vivono soli, le giovani coppie in affitto, i minori, i lavoratori poco istruiti e gli immigrati i nuovi poveri pure nella nostra realtà locale.

Nonostante la leggera ripresa economica, siamo quindi in presenza di una società più diseguale, dove sempre più vite sono costrette a vivere ai margini, in stato di povertà assoluta, in quanto non sono in grado di permettersi una spesa mensile che consenta loro di avere uno “standard di vita minimamente accettabile”.  I consumi sono sì aumentati, ma questo dato è valido solo per i redditi più alti, mentre chi ne ha uno più basso non ha riscontrato un sensibile miglioramento della propria situazione.

La povertà – dice Salvo Sorbello, presidente provinciale del Forum delle Associazioni Familiari – sta diventando una condizione che tende a riguardare anche persone che povere non erano mai state, che mai avrebbero pensato di poter diventare tali e che avvertono sempre più il senso della loro fragilità. L’Istat sottolinea che «il disagio è più marcato per le famiglie con figli minori», per le quali l’incidenza passa dall’8,1% dei nuclei con un solo figlio, al 22,8% di quelli che ne hanno da tre in su. Come è possibile parlare di contrastare la denatalità quando l’evento che più di ogni altro accresce il rischio di finire in povertà assoluta e mettere al mondo dei figli?

È infatti dimostrato – conclude – che l’incidenza della povertà è direttamente proporzionale al numero dei figli minori presenti nella famiglia (addirittura il 20,4%, una su cinque, per le famiglie con tre o più figli minori). Se non nascono bambini non c’è futuro, anche economico e sociale, per la nostra terra: occorrono misure concrete, anche a livello regionale e comunale, che  aiutino i nostri giovani a mettere su famiglia e a fare figli, senza per questo diventare poveri!


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo