fbpx

Servono 36 classi e interventi per 750 mila euro per il rientro post covid negli istituti superiori in provincia di Siracusa

Non bastano, al momento, le 1.054 classi per le 409 sezioni sparse in tutta la provincia

Quasi 750 mila euro di spesa per garantire la riapertura in sicurezza degli istituti superiori della provincia. Il Libero consorzio, tra mille difficoltà e incognite, continua a programmare interventi in seguito a una prima fotografia della situazione scolastica e ha evidenziato la necessità di 36 classi extra per l’emergenza covid in tutto il territorio siracusano. Non bastano, al momento, le 1.054 classi per le 409 sezioni sparse in tutta la provincia.

“Laddove servivano aule – spiega la dirigente Antonella Fucile – siamo riusciti a sistemare un po’ tutto tramite il riutilizzo dei laboratori, una rilettura delle varie strutture e anche con isole didattiche. Siamo riusciti a raggiungere gli obiettivi prefissati all’Einaudi e all’alberghiero anche al termine di una conferenza dei servizi la scorsa settimana. Lavoreremo in tranquillità con tutte le aule a disposizione”. Gli istituti Gagini a Siracusa, Vittorini, Moncada, Nervi e Alaimo a Lentini hanno ottenuto la delega dall’ente per operare con propri fondi.

SIRACUSA

All’istituto Einaudi di via Canonico Nunzio Agnello ci sono 17 sezioni e 54 classi, ma ne servono altre 7 chieste al plesso Juvara.

All’istituto Rizza di via Diaz ci sono 21 sezioni e 56 classi e saranno spesi 70.808 euro per la realizzazione di una struttura polifunzionale per l’utilizzo quale attività didattica.

Al liceo artistico Gagini di via Piazza Armerina sono 23 le sezioni e 55 classi e il progetto prevede diversi step. Approvati intanto gli interventi di sistemazione dei bagni e l’impermeabilizzazione del solaio per 93.787 euro.

Il Quintiliano con 13 sezioni e 53 classi necessita di altre 12 classi in via Pitia.

Il Corbino di viale Regina Margherita ha 26 classi e 6 sezioni e in via Pitia 30 classi e non necessita di locali ma solo di piccola manutenzione.

Il Gargallo di via Monti ha 8 sezioni e 33 classi ma ha bisogno di 5 classi extra.

Per il Fermi di via Torino 26 sezioni e 56 classi, prevista una spesa di 67.131 euro per interventi di edilizia leggera (abbattimento e ripristino tramezzature) per adeguamento aule, ripristino intonaci ammalorati e i bagni.

All’istituto Federico II di Svevia di via Polibio 38 sezioni e 55 classi e all’Insolera di via Modica 13 sezioni e 27 classi.

FLORIDIA

Al liceo Scientifico Da Vinci di contrada Serrantone, 12 sezioni e 43 classi, saranno spesi 68.759 euro per la realizzazione di 5 aule aggiuntive, attraverso la tramezzature della sala mensa e adeguamento dell’ex alloggio custode e lavori di edilizia leggera (abbattimento e ripristino tramezzature nella sede di Canicattini Bagni). Servono inoltre 4 aule per la sede di Floridia e 2 di Canicattini.

AUGUSTA

All’istituto Arangio Ruiz di via Catania, 19 sezioni e 55 classi, previsto il rifacimento del secondo piano per 55.114 euro. Al liceo classico Megara di via Strazzulla 8 sezioni e 33 classi.

AVOLA

All’istituto Majorana di via Labriola 32 sezioni e 80 classi ma ne servono altre 4 dalla sede del liceo Scientifico e 88.100 euro per la realizzazione di 4 aule aggiuntive tramite la chiusura del portico esistente e parte dell’Auditorium.

LENTINI

In viale Riccardo da Lentini tre istituti: per il Vittorini 11 sezioni e 53 classi, previsti interventi per 52.742 euro con la sostituzione degli avvolgibili in plastica, il rifacimento dei bagni, la sistemazione del cancello esterno e al plesso Gorgia il rifacimento dei bagni, la sistemazione del cancello d’ingresso e l’accorpamento delle classi nella ala di via Agrigento; l’Alaimo ha 13 sezioni e 36 classi e il Nervi 16 sezioni e 34 classi con 52 mila euro per gli interventi di edilizia leggera (abbattimento e ripristino tramezzature) per l’adeguamento delle aule e la sistemazione dei bagni. Al Moncada di via Tringali 26 sezioni e 43 classi.

NOTO

Al Raeli 18 sezioni e 53 classi, previsto l’affitto di 4 aule per 4.500 euro annui e interventi di edilizia leggera e ripristino bagni con un intervento di 43.317 euro.

PACHINO

Al Bartolo di via Fiume 18 sezioni e 52 aule, al Calleri di viale Fortuna 21 sezioni e 38 classi e qui sono previsti 66.083 euro per il ripristino di 4 aule al secondo piano e del laboratorio di micropropagazione al piano seminterrato attualmente inagibili.

ROSOLINI

All’istituto Archimede di via Sipione 18 sezioni e 42 classi, 30 mila euro previsti per ripristino bagni e interventi sugli intonaci ammalorati.

PALAZZOLO

All’istituto Palazzolo di via Uccello 26 sezioni e 54 classi, servono altre 2 aule e previsti interventi per 61,639 euro per la messa in sicurezza del solaio di copertura al primi piano in modo da consentire la fruibilità dell’intero edificio.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo