Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti: Italia Nostra Melilli propone ricette culinarie per dire “no” allo spreco di cibo

L’azione “Mangio e non spreco” è rivolta non solo ai soci e ai simpatizzanti di In, ma a tutta la comunità melillese e prevede lo svolgimento di due attività

Si chiama “Mangio e non spreco” l’azione che Italia Nostra sezione di Melilli presenta durante la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti 2019 che quest’anno è alla sua undicesima edizione. Coadiuvata da Concetta Musumeci, esperta in Economia Ambientale ed Educazione alla Sostenibilità, Italia Nostra sezione di Melilli portare avanti attività di comunicazione e di sensibilizzazione sul tema della riduzione dei rifiuti con un approfondimento sullo spreco alimentare, per centrare l’obiettivo della riduzione a monte dei rifiuti e del riutilizzo di quelli che spesso chiamiamo “scarti alimentari”.

Ridurre gli sprechi alimentari è possibile – sostiene la prof.ssa Nella Tranchina, presidente IN Melilli – Basta acquistare quello che veramente serve, fare attenzione alla qualità del cibo acquistato e agli imballaggi, monitorare la corretta modalità di conservazione del cibo e realizzare in cucina ricette anti spreco. Sappiamo benissimo che lo spreco alimentare è un grosso problema soprattutto in questa parte del mondo: cercare di cambiare le nostre abitudini già quando andiamo a fare la spesa ci permette di consumare tutto quello che abbiamo acquistato rispettando l’ambiente, non buttando quello che la natura ci offre con amore e risparmiando”.

L’azione “Mangio e non spreco” è rivolta non solo ai soci e ai simpatizzanti di In, ma a tutta la comunità melillese e prevede lo svolgimento di due attività. Domani, sabato 16 novembre, si imparerà a stilare una lista della spesa che consenta di arrivare alla casse del supermercato o alla bancarella del mercato ortofrutticolo con carrelli e borse pieni prodotti scelti con consapevolezza. E alla fase teorica seguirà quella pratica: andare al mercato ad acquistare il cibo necessario per il pranzo della domenica. Domenica 17 Novembre 2019, perciò, i partecipanti alle attività di sabato si ritroveranno per cucinare ricette anti-spreco e degustare le pietanze realizzate per il pranzo conviviale.

È così – continua la Tranchina – che necessita parlare di alimentazione, di cibo e di cucina: bisogna considerare il tema in un’ottica “circolare”: acquistare un alimento significa considerarne anche l’imballaggio (se riciclabile o no) e la possibilità di utilizzarne ogni sua parte (che non necessariamente deve finire tra i rifiuti compostabili. Solo così possiamo raggiungere l’obiettivo dei rifiuti pari a zero”.

E poiché Italiano Nostra Melilli nutre profonda sensibilità nei confronti delle giovani generazioni: anche in occasione della Serr 2019 non si è lasciata sfuggire la collaborazione con l’Istituto Comprensivo “G. M. Columba” di Sortino. “Le mense in generale e quelle scolastiche in particolare sono i luoghi dove maggiormente risulta evidente lo spreco alimentare – Constata Nella Tranchina – Tantissimo cibo viene buttato e spesso non è stato nemmeno toccato dal bambino (di solito il pane o la frutta). È possibile fare una stima reale di questo “spreco”?” È questo lo scopo della sperimentazione che partirà lunedì 18 novembre nei plessi della scuola dell’infanzia dell’I. C. “G. M. Columba” di Sortino: sarà monitorata la quantità di cibo buttata via, i dati del monitoraggio verranno presentati all’amministrazione comunale e agli organi competenti per una stima dello spreco annuale (dal punto di vista della sostenibilità ambientale e dell’onere economico); tutto allo scopo di trovare azioni risolutive per ridurre lo spreco alimentare”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo