fbpx

Siracusa, 67mo anniversario della Lacrimazione della Madonna. Il Santuario propone un itinerario spirituale con la Maristela del Pellegrino

Attraverso un percorso spirituale, i pellegrini ed i turisti che giungeranno nella città di Siracusa bagnata dalle Lacrime della Madonna, potranno ottenere l’indulgenza plenaria visitando il Santuario di Siracusa

Nel 67mo anniversario della Lacrimazione – sul tema ispirato alle parole di Papa Francesco “Le lacrime di Maria hanno generato speranza e nuova vita” – il Santuario propone un itinerario spirituale con la Maristela del Pellegrino della Madonna delle Lacrime.

Attraverso un percorso spirituale, i pellegrini ed i turisti che giungeranno nella città di Siracusa bagnata dalle Lacrime della Madonna, potranno ottenere l’indulgenza plenaria visitando il Santuario di Siracusa, che è basilica minore: confessandosi, comunicandosi, recitando il credo e pregando secondo le intenzioni del Papa.

La carta del pellegrino, che si può ritirare nella basilica Santuario Madonna delle Lacrime, accompagnerà i fedeli lungo i passi della fede cristiana, che hanno segnato la storia di Siracusa con le visite di San Paolo e di San Giovanni Paolo II, con la testimonianza del martirio di Santa Lucia e l’Arcano linguaggio delle Lacrime della Madonna. La carta del pellegrino è divisa in tre facciate: la prima pagina contiene un messaggio del Rettore del Santuario in cui viene spiegato il senso della Maristela; la quarta pagina indica i luoghi da visitare; le pagine interne presentano una cartina topografica della Città con le indicazioni per raggiungere i luoghi della fede cristiana di Siracusa.

Il pellegrino potrà, infine, ritirare l’attestazione della Maristela, presentando la carta del pellegrino debitamente compilata nelle sue parti e corredata dai vari timbri.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo