Siracusa, a metà dell’opera la piantumazione di lecci nel nascente Bosco delle Troiane

Domenica dalle 14,30 al tramonto si metteranno a dimora altre querce, si collocheranno i tutori e si decespuglieranno altre particelle da alberare. Il bosco sta nascendo su un’area di proprietà comunale

La piantumazione di lecci nel nascente Bosco delle Troiane, la grande area urbana posta dietro il tribunale di Siracusa che il Comitato Aria Nuova (di cui Natura Sicula fa parte attiva) ha cominciato ad alberare lo scorso dicembre, ieri è proseguita con la collaborazione dei soci di Natura Sicula che hanno voluto sfidare il fango, la pioggia e il freddo.

La squadra, determinata nel raggiungimento dell’obiettivo, ha spinto l’iniziativa a metà dell’opera: finora sono stati piantati 500 lecci su 1.000. Con un’altra sessione, che si terrà nel pomeriggio di domenica prossima dalle 14,30 al tramonto, si metteranno a dimora altre querce, si collocheranno i tutori e si decespuglieranno altre particelle da alberare. Il bosco sta nascendo su un’area di proprietà comunale. L’amministrazione si è impegnata a erogare un contributo di 10 mila euro per realizzare l’impianto di irrigazione.

“Tra i volontari – dice il presidente di Natura Sicula Fabio Morreale – hanno partecipato alcuni anziani che, sapendo di non potersi mai sedere all’ombra degli alberi che piantavano, ci hanno consegnato un importante spunto di riflessione sul vero senso della vita”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo