In tendenza

Siracusa, AAA sponsor cercasi per riqualificare la città

E se il Teatro comunale, dopo la presentazione del profumo con Dolce e Gabbana, si chiamasse Teatro Massimo D&G? E se lo stadio Nicola De Simone si chiamasse… Pepsi Stadium? Il sindaco Giancarlo Garozzo esclude questa evenienza. Almeno per ora.

Ma l’amministrazione comunale cerca sponsor per riqualificare la città. Mancano i soldi, ormai è risaputo, così la Giunta ha recentemente approvato uno schema di contratto di sponsorizzazione per individuare forme di collaborazione tra pubblico e privato.

Il contratto sembra preimpostato già per le attività sportive, culturali e sociali, ma anche per l’erogazione diretta di beni, servizi, lavori o contributi economici. Teoricamente sembra un po’ quello che è stato con il Colosseo, con l’imprenditore Diego Della Valle che ha messo a disposizione 25 milioni di euro per restaurarlo. Il privato mette i soldi e in cambio il Comune garantisce l’associazione di logo, marchio o nome dello sponsor ai materiali o strumenti di comunicazione previsti dall’attività e la possibilità di utilizzare lo status di sponsor nelle campagne di comunicazione.

Nessuna svendita del patrimonio immobiliare ma una sinergia pubblico-privato sempre più cercata da questa amministrazione.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo