In tendenza

Siracusa, aggredisce la fidanzata con un tubo di metallo e la manda in ospedale: arrestato

I poliziotti raggiungevano l’appartamento dove trovavano l’autore dell’aggressione, un giovane di 35 anni, che veniva arrestato per lesioni personali aggravate

Nella giornata di ieri, agenti delle Volanti sono intervenuti in un appartamento, in viale Santa Panagia, per la segnalazione di un’aggressione ai danni di una giovane donna. Giunti sul posto, gli agenti trovavano la giovane che presentava l’occhio sinistro tumefatto, un taglio al cuoio capelluto e varie ecchimosi sugli arti e che stava recandosi in ospedale accompagnata da due amiche.

Dalle prime dichiarazioni della donna si appurava che la stessa era stata aggredita dal proprio fidanzato con un tubo di metallo. I poliziotti raggiungevano l’appartamento dove trovavano l’autore dell’aggressione, un giovane di 35 anni, che veniva arrestato per lesioni personali aggravate.

A seguito della perquisizione dell’abitazione, gli agenti rinvenivano vari tipi di sostanza stupefacente (marijuana, hashish, cocaina e ketamina), un bilancino di precisione, materiale di confezionamento e la somma di oltre 1.200 euro in contanti probabile provento di spaccio.

Per tali motivi il trentacinquenne è stato arrestato anche per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini dello spaccio insieme ad un altro uomo, di 39 anni, che si trovava nell’appartamento.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo