Siracusa, Agòn 2024: dal dramma classico alla simulazione processuale

L’accusa sarà rappresentata da Giuseppe Ayala (già PM), la difesa da Diego Da Silva (scrittore, sceneggiatore) assieme a Emanuele Fragasso (Avvocato) che rappresenterà la parte civile

Contenuto Promozionale

Fondato a Siracusa nel 1972, Il Siracusa International Institute for Criminal Justice and Human Rights è una fondazione italiana non a scopo di lucro che si occupa dello studio, della ricerca e della formazione nel campo della giustizia penale internazionale e comparata e dei diritti umani. L’obiettivo principale del Siracusa Institute è quello di contribuire alla pace e alla sicurezza internazionali sostenendo l’attuazione del diritto penale e della giustizia penale, e di promuovere lo stato di diritto e la protezione dei diritti umani nei sistemi giuridici penali di tutto il mondo.

Dalla collaborazione con l’Associazione Amici dell’Inda di Siracusa e la Fondazione Inda, è nato Agon, tra Giustizia e Tragedia, giunto quest’anno alla 16ma edizione e che rinnova anno dopo anno il proprio successo poiché sullo sfondo di ogni tragedia greca sussistono da sempre i grandi temi che impegnano i giuristi nella ricerca di ciò che è giusto e di ciò che non lo è coinvolgendo gli spettatori all’interno di un dibattito giuridico di livello superiore rispetto a quello contingente ed emergenziale al quale siamo abituati. Crediti formativi sono riconosciuti dall’Ordine degli Avvocati di Siracusa e dal Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Messina.

Agòn va in scena al teatro greco di Siracusa lunedì 17 giugno alle 20, nell’ambito della 59esima stagione Inda ed è ispirato dalla Fedra Ippolito portatore di Corone. Protagonista alla sbarra la Nutrice che nell’intento di aiutare la regina, consumata dalla insana passione per il figliastro Ippolito, viola la promessa di tacere rivelando ad Ippolito i sentimenti di Fedra innescando così una serie di nefaste conseguenze. L’accusa sarà rappresentata da Giuseppe Ayala (già PM), la difesa da Diego Da Silva (scrittore, sceneggiatore) assieme a Emanuele Fragasso (Avvocato) che rappresenterà la parte civile.

Alla fine del dibattimento, dopo una prima sentenza del pubblico presente, attenderemo il verdetto emanato dalla Giuria, composto quest’anno dal Presidente Michele Consiglio (Magistrato) e da Elisabetta Guidi Randazzo (Avvocato) e Marina Valensise (Consigliere Delegato Fondazione Inda) giudici a latere. L’edizione di Agon 2024 è dedicata ad Ezechia Paolo Reale, anima e motore instancabile insieme ad Ettore Randazzo di questo evento. Ingresso libero.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni