In tendenza

Siracusa, Al via i lavori di via Grotte. Cinque mesi e 450mila euro circa per la realizzazione dell’intervento

Presente l’assessore alle Politiche scolastiche, Alessio Lo Giudice, sono cominciati stamani i lavori di sistemazione e riqualificazione di via Grotte, in atto a fondo naturale, con ampie e profonde buche disseminate lungo il tracciato e privo d’illuminazione pubblica.

L’intervento mira ad eliminare i pericoli per l’incolumità pubblica e al tempo stesso ad apportare una riqualificazione della zona interessata. Oltre alla sede stradale che verrà sistemata e successivamente asfaltata, prevista la realizzazione di i marciapiedi della larghezza di mt. 1,50 e di un collettore per la raccolta delle acque piovane.

Nell’intervento sarà contemplata la realizzazione dell’impianto per la raccolta delle acque bianche a partire dall’incrocio con via Licata fino a via Gela proseguendo nella stessa via Gela fino all’incrocio con la via Casteltermini. Sarà, inoltre, realizzato l’impianto fognario lungo la via Grotte dall’incrocio con via Licata fino a via Gela e un tratto su via Racalmuto. Importo complessivo del progetto è di € 433.000,00.

Come annunciato subito dopo l’insediamento – ha detto il sindaco Giancarlo Garozzo – step by step, stiamo mettendo in pratica, con l’apertura di altrettanti cantieri, tutta una serie di lavori che la città aspettava da tempo. Questa mattina è stata la volta di via Grotte, ribattezzata dai residenti la via della vergogna. Con l’inizio di questi interventi possiamo iniziare a scrivere la parola fine a questa vicenda e dare ai residenti una strada che possa definirsi tale, con la realizzazione dei marciapiedi e di quanto necessario a renderla sicura.
Avviata quest’opera, a breve sarà la volta di Via Monte Renna e a seguire il completamento della storica incompiuta: il parcheggio di Via Mazzanti
”.

Presente all’inizio dei lavori anche Sergio Pillitteri, Presidente dell’Associazione “Per la citta che vorrei”, il quale ha espresso grande soddisfazione, ringraziando personalmente l’Assessore Lo Giudice per “essersi prodigato, fin dal suo insediamento, a sbloccare un iter che risultava interminabile“. Soddisfatto anche uno dei residenti “storici” della zona, il sig. Correnti, il quale si è semplicemente augurato che “dopo 25 anni di sofferenze per via di una strada che di decoroso aveva ben poco, adesso posso solo sperare che i lavori non abbiano alcun intoppo“.

Queste invece le parole di Danilo Belfiore, Consigliere circoscrizionale del quartiere Tiche: “Adesso via Grotte potrà finalmente riprendersi il suo nome ed andarne fiera lasciando quello attribuito in passato da qualche residente comprensibilmente stanco ed amareggiato di “Via della Vergogna”, quindi questa scritta chiedo che venga immediatamente cancellata.

Sono molto soddisfatto del “via” ai lavori in via Grotte, finalmente l’iter burocratico per il progetto è stato completato. Mi sono recato insieme ad alcuni residenti ed all’Assessore Comunale ai Lavori Pubblici Alessio Lo Giudice, alcuni giorni addietro, presso gli uffici competenti, e dopo anni di attesa tutto procede al meglio e siamo ad un passo dalla riqualificazione di una delle arterie più strategiche della Pizzuta che mette in comunicazione due aree densamente popolate.

Ringrazio personalmente ed a nome dei residenti l’Assessore ai lavori Pubblici del Comune di Siracusa Alessio Lo Giudice ed il Dirigente del Settore, a cui vanno attribuiti tutti i meriti del caso, per la disponibilità e l’impegno fattivo dimostrati.  Sono state centinaia le segnalazioni ricevute da residenti ed Associazioni come per esempio l’Associazione “Per la città che vorrei” che per tramite del Presidente Sergio Pillitteri si è resa portavoce di molti abitanti della zona. Il nostro impegno e le battaglie sono serviti a restituire vivibilità e dignità agli abitanti.

Ovviamente rassicuro i residenti del Quartiere la continuità del mio personale impegno vigilando sull’avanzamento dei lavori fino al totale completamento.
 


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo