In tendenza

Siracusa, al via la trattativa per il rinnovo del contratto provinciale dei lavoratori edili

Tra le proposte avanzate dalle tre organizzazioni quella di rilanciare le figure dei rappresentanti sindacali attraverso leva contrattuale e quella per ridisegnare le prestazioni assistenziali territoriali ai lavoratori e alle imprese

Presentata la piattaforma per il rinnovo del contratto provinciale dei lavoratori edili.Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil lo hanno fatto nel corso del primo incontro tenuto ieri nella sede dell’Ance di Siracusa.

Il settore è decisamente ripartito ed è già a livelli pre pandemici con tassi crescita a due cifre. – hanno commentato Severina Corallo, Gaetano La Braca e Salvo Carnevale – È il momento di rinnovare il contratto valutando, tra le altre cose, gli elementi variabili della retribuzione di competenza provinciale, investire sulla sicurezza e lanciando un piano straordinario di formazione dei lavoratori disoccupati del settore che permetta al territorio di essere pronto alle sfide del prossimo triennio.”

Tra le proposte avanzate dalle tre organizzazioni quella di rilanciare le figure dei rappresentanti sindacali attraverso leva contrattuale e quella per ridisegnare le prestazioni assistenziali territoriali ai lavoratori e alle imprese.

Si tratta di peculiarità del settore edile – affermano – e bisogna costruirle per ridistribuire risorse agli operai e alle imprese virtuose. Si esce dalla crisi anche incentivando a rimanere nel settore. Il grande vulnus di manodopera, denunciato a livello nazionale, è legato anche al fatto che per troppo tempo, secondo il sindacato, si è contribuito a lanciare il messaggio che questo sia un settore di transito disincentivando le persone a rimanere legati a quello che deve essere il traino del paese e di questo territorio. Adesso è il momento. – concludono Severina Corallo, Gaetano La Braca e Salvo Carnevale – Il settore delle costruzioni deve tornare a essere centrale.”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo