In tendenza

Siracusa, al via “Nostos: festival del viaggio e dei viaggiatori” con omaggio a Pound

Secondo Fulvia Toscano “Pound incarna, simbolicamente, la catabasi nel ventre del XX secolo, sia per il valore della sua poesia che, con quella di Eliot rappresenta uno dei punti di svolta nella poesia novecentesca ( nel 2022 ricorre il centenario della “Terra desolata”), sia per la esperienza esistenziale che lo vede protagonista”

Si rinnova l’appuntamento di “Nostos. Festival del viaggio e dei viaggiatori” con la città di Siracusa. Il Festival, giunto alla sua VII edizione, è organizzato dalla associazione culturale Art.9, in collaborazione con l’assessorato alla Cultura.

Per l’edizione 2022, che si tiene da venerdì 27 a domenica 29 maggio, la direzione artistica ha scelto un percorso che comprende un omaggio al grande poeta americano, Ezra Pound, nei cinquanta anni dalla sua scomparsa. Secondo Fulvia Toscano “Pound incarna, simbolicamente, la catabasi nel ventre del XX secolo, sia per il valore della sua poesia che, con quella di Eliot rappresenta uno dei punti di svolta nella poesia novecentesca ( nel 2022 ricorre il centenario della “Terra desolata”), sia per la esperienza esistenziale che lo vede protagonista”.

Il “viaggio” per incontrare Ezra Pound comincia venerdì 27 alle 18 a Palazzo Vermexio, in compagnia di Alessandro Rivali, poeta, saggista, autore di uno straordinario testo-intervista alla figlia di Pound, Mary de Rachelwitz, “Ho cercato di scrivere Paradiso”; di Luca Gallesi, saggista, editore, studioso di Pound a cui ha dedicato la sua ultima fatica, “È inutile che io parli. Interviste e incontri italiani.1925-1972”; e di Giuseppe Conte, poeta, traduttore, romanziere e saggista, fondatore del movimento mitomodernista, autore di alcune delle raccolte liriche che hanno segnato la storia della poesia italiana degli ultimi 40 anni, come “L’ultimo Aprile Buanci”, “Le stagioni”, “L’oceano e il ragazzo”, “I canti di Oriente e Occidente” e al quale sabato 28 sarà consegnato, al Teatro Greco, il “Premio Custodi della Bellezza”. “Custodi della bellezza”, ma alla memoria, sarà assegnato anche a Pound.

E’ previsto un collegamento con Mary De Rachelwitz e, a conclusione di serata, la proiezione del celebre intervista che Pound rilasciò a Pasolini, grazie all’intervento di Vanni Ronsisvalle.

Nostos incontra la poesia che, forse, più di ogni altra forma estetica, incarna il viaggio e di viaggio si nutre. La poesia rappresenta un luogo di custodia della Bellezza, nel tempo della estrema disumanizzazione, un antidoto alla barbarie, un’inesausta e inattuale risposta al dominio della materia”: con queste parole l’assessore alla Cultura, Fabio Granata, racconta questa settima edizione che vede in programma, oltre alla serata dedicata a Ezra Pound,  altri due appuntamenti: l’incontro con Giuseppe Conte al Caffè Neapolis al Parco Archeologico alle 17.30 di sabato 28; e quello con Matteo Nucci, giornalista e romanziere, con il suo “Viaggio nella Grecia d’Italia” e Anselmo Madeddu, intellettuale e scrittore siracusano, al Vermexio alle 19 di domenica 29 maggio. Ingresso libero a tutti gli appuntamenti.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo