fbpx

Siracusa antica in 3d: la ricostruzione della più grande e bella città greca

Nella ricostruzione, oltre a Ortigia, si può vedere Acradina, le mura dionigiane e il castello Eurialo

Ci sono uno “spartano”, un siracusano e un romano… no, non è una barzelletta ma l’inizio di un avventura che ha messo insieme tre persone provenienti da tre luoghi diversi per ricostruire l’antica Siracusa in 3d.

A realizzarlo Marco Mellace, docente di sostegno all’IIS Luca Paciolo di Bracciano con il supporto filologico di Andrea Giffrid di Siracusa e dello studioso greco Andreas Arcadios. Nella ricostruzione, oltre a Ortigia, si può vedere Acradina, le mura dionigiane e il castello Eurialo. Il filmato della durata di un’ora mostra inoltre il teatro lineare antico, il possibile aspetto della fontana monumentale e dell’Agorà.

“Lo dedico agli studenti di tutto il mondo – dice Mellace – che lo vedranno e vedranno quanto questa città sia stata potente e grande attraverso la mia ricostruzione che, in ogni caso, non potrà mai rendere giustizia alla vera Siracusa. Ma sono sicuro che li farà sognare come amo sognare io”.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo