In tendenza

Siracusa, apertura della Grotta dei Cordari e Tomba di Archimede: si punta entro l’estate

Il Soprintendente Martinez garantisce che prima di aprire al pubblico “bisogna sistemare i passaggi per entrare nella Grotta dei Cordari e del Salnitro” 

Piccoli “aggiustamenti tecnici”, ma l’apertura dei nuovi percorsi al Parco della Neapolis, che comprendono la Grotta dei Cordari, Grotta del Salnitro e tomba di Archimede, presto sarà realtà. Anche se la parola “presto” per la fruizione di questi siti culturali è stata già utilizzata lo scorso febbraio dall’assessore regionale alla Cultura, Alberto Samonà, quando per la prima volta è stata data la notizia. Si pensava di concludere i lavori nel mese di aprile, così come dichiarato da Carlo Staffile, direttore del Parco, ma nonostante la zona gialla che in Sicilia ha permesso la ripartenza della cultura, il complesso archeologico ha riaperto i cancelli solo con i vecchi siti (Anfiteatro romano, Ara di Ierone, Orecchio di Dionisio e Teatro Greco).

Ad oggi ancora non c’è una data certa sull’inaugurazione dei nuovi percorsi, ma il Soprintendente ai Beni culturali, Salvatore Savi Martinez, garantisce che “bisogna sistemare i passaggi per entrare nella Grotta dei Cordari e del Salnitro” e poi si aprirà ai cittadini.

Un no comment secco sull’argomento, invece, da parte di Samonà che, ieri pomeriggio, durante una visita a Siracusa decide di non rispondere alle domande dei giornalisti. A telecamere spente lascia intendere che nel giro di pochi giorni ci dovrebbero essere ulteriori aggiornamenti sul progetto che dovrebbe prevedere anche, nello spiazzale davanti la Grotta del Salnitro, un piccolo teatro dove potranno essere svolti non solo spettacoli collaterali alle rappresentazioni classiche, ma anche una serie di eventi e iniziative durante il resto dell’anno.

Ancora una volta la partita è sui tempi. Ma su questo rimane il silenzio assordante dalla Regione che probabilmente invece di rispondere alle domande della stampa aspetta l’inaugurazione in pompa magna per battersi una mano sul petto.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo