In tendenza

Siracusa: Arrestati 17 Extracomunitari

A seguito dello sbarco di 245 cittadini extracomunitari, tra cui 25 donne e 9 bambini, avvenuto ieri presso il Molo S. Antonio, gli Agenti della Squadra Mobile della Questura di Siracusa hanno tratto in arresto i seguenti 17 clandestini di nazionalità eritrea, responsabili di aver alterato, fraudolentemente, parti del loro corpo per impedire la propria identificazione:

1. HAILE Yonas, classe 1982;
2. HABTE Zeray, classe 1980;
3. KEBEDE Ephrem classe 1984;
4. SEMERE Kelezghi, classe 1967;
5. SOLOMON Desalegon, classe 1980;
6. GHIRMRY Aklilu, classe 1987;
7. SOLOMON Merhawi, classe 1989;
8. OKBAY Tesfalem, classe 1982;
9. BRHANE Abraham, classe 1987;
10. MENGHSTAB Yosiek, classe 1976
11. SAHLE Mehari classe 1987;
12. GHEBREYESUS Teklaab, classe 1972;
13. DANIEL SAMUEL, classe 1984;
14. BRHANC Teklab, classe 1984;
15. KBRAAB Kuflom, classe 1986;
16. SGALET Muket, classe 1986;
17. TUWOLDE Biniyam, classe 1983.

L’attività investigativa condotta dalla Squadra Mobile, con l’ausilio del Gabinetto Provinciale della Polizia Scientifica della Questura di Siracusa, ha consentito una delle primissime applicazioni, su scala nazionale, del recente Decreto-Legge 23 maggio 2008, n. 92, emanato dal Governo, recante misure urgenti in materia di sicurezza pubblica, così come convertito dalla Legge 24 luglio 2008 n. 125.

Il quale, all’art. Art. 495 ter punisce, con la reclusione da uno a sei anni chiunque, al fine di impedire la propria o l’altrui identificazione, altera parti del proprio corpo o dell’altrui corpo utili per consentire l’accertamento di identità o di altre qualità personali.
Gli arrestati, infatti, hanno alterato le proprie impronte digitali al fine di impedirne l’identificazione, particolare che ha subito colpito gli investigatori che hanno dato il via ai relativi accertamenti.

Esperite le formalità di rito gli extracomunitari sono stati tradotti presso le Casa Circondariali di Siracusa e Ragusa.
Nella stessa giornata, personale del Gruppo Interforze di contrasto all’immigrazione clandestina, ha tratto in arresto i presunti scafisti di nazionalità egiziana, identificati per MOHAMED ABDU, classe 1979 e IBRAHIM MOHAMED, classe 1975.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo