fbpx

Siracusa, asili nido: il Cga rigetta la richiesta di sospensiva presentata dalle cooperative

Un servizio, quello degli asili nido, che dopo quasi due anni di stop - anche alla luce della mancata sospensiva - dovrebbe prendere vita, ma non senza problemi e difficoltà di sorta

Il Cga rigetta la richiesta di sospensiva presentata dalla Società Cooperativa Sociale “Esperia 2000”, Società Cooperativa Sociale Arl “La Garderie”, Società Cooperativa Sociale “Siges Siracusana Gestione Servizi” contro il Comune di Siracusa.

Dopo il Tar di Catania che aveva giudicato inammissibile il ricorso, le società con l’ausilio di Confcooperative lo scorso mese avevano annunciato la volontà di rivolgersi al secondo grado di giudizio amministrativo che però anche in questo caso non ha accolto la loro richiesta di sospendere in via cautelativa la gara.

Le cooperative ancora una volta contestano l’illegittimità della gara triennale aggiudicata da Palazzo Vermexio. Un servizio, quello degli asili nido, che dopo quasi due anni di stop – anche alla luce della mancata sospensiva – dovrebbe prendere vita, ma non senza problemi e difficoltà di sorta. Per i magistrati Fabio Taormina (Presidente), Marco Buricelli (Consigliere, Estensore), Carlo Modica de Mohac (Consigliere), Giuseppe Verde (Consigliere) e Maria Immordino (Consigliere) a un primo esame dagli atti di causa “non emerge con evidenza la fondatezza della impugnazione” e ancora “nella comparazione degli interessi in gioco prevale l’esigenza di far svolgere il servizio”.

Insomma, il servizio degli asili nido può partire, finalmente senza altri intoppi burocratici, il tutto in attesa che il 5 maggio 2021 il Consiglio di giustizia amministrativa entri nel merito della vicenda


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo