Siracusa, Auchan vende a Conad: domani a Palermo procedure di licenziamento per i lavoratori Simply

Una trattativa che si annuncia spinosa con il segretario provinciale della Filcams, Alessandro Vasquez che annuncia l'impossibilità di chiudere la procedura senza la certezza di un nuovo acquirente

Conad ha siglato un accordo con Auchan Retail per l’acquisizione della quasi totalità delle sue attività in Italia. Entra in Conad una parte importante dei circa 1.600 punti vendita di Auchan Retail Italia: ipermercati, supermercati, negozi di prossimità con i marchi Auchan e Simply, disposti sul territorio italiano in modo complementare alla rete Conad. Lo si legge in una nota. “Oggi nasce una grande impresa italiana, che porterà valore alle aziende e ai consumatori italiani“, ha commentato l’ad di Conad, Francesco Pugliese. Per il perfezionamento dell’acquisizione servirà il via libera dell’Antitrust.

Conad, quindi, è prossima all’acquisizione del 100% di Auchan spa, ossia tutte le attività Auchan e Simply ma non in Sicilia dove i supermercati a marchio Simply dovrebbero passare al marchio Decò. Per quanto riguarda la nostra provincia, il passaggio di proprietà dovrebbe quindi riguardare sia il centro commerciale di contrada Spalla, che passa a Conad, sia i punti vendita Simply di viale Scala Greca, via Tisia, di Priolo e di Lentini che dovrebbero andare al marchio Deco. E domani sindacati convocati a Palermo per avviare le procedure di licenziamento collettivo, una trattativa che si annuncia tutt’altro che semplice dato che coinvolge 264 lavoratori. L’intenzione dell’azienda pare sia quella di chiudere l’accordo su base volontaria, vale a dire accompagnando con un incentivo di 14 mensilità più due di Naspi chi è prossimo alla pensione. Su Siracusa si tratterebbe all’incirca di una decina di lavoratori, mentre in Sicilia sarebbero poco più di una cinquantina.

Alla luce delle nuove dichiarazioni di Auchan che ha venduto tutta la rete vendita a Conad tranne in Sicilia – afferma Alessandro Vasquez, segretario provinciale Filcams Cgil -, noi non siamo nelle condizioni di chiudere la procedura di licenziamento collettivo senza avere la certezza che i punti vendita vadano a Deco o a chi per lui garantendo quindi un futuro occupazionale ai lavoratori. Stigmatizzo l’atteggiamento di Auchan che dopo aver fatto lauti affari in Italia e sul territorio abbandona tutto da un giorno all’altro lasciando nell’incertezza tutti i lavoratori della rete Simply siciliana.”


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo