In tendenza

Siracusa, avrebbe rubato 14.000 litri di gasolio nello scalo ferroviario di Pantanelli: disposto l’obbligo di dimora

Per gli inquirenti l'uomo, un addetto di una ditte di pulizie, avrebbe commesso numerosi furti di carburante tra giugno e ottobre 2020

La Polizia Ferroviaria di Siracusa, a seguito di una complessa attività di indagine, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, ha eseguito la misura dell’obbligo di dimora nel comune di residenza, con prescrizione di non allontanarsi dall’abitazione dalle 21 alle 6, nei confronti di un 47enne dipendente di una ditta di pulizia operante all’interno dello scalo ferroviario di Siracusa.

L’attività di Polizia Giudiziaria ha accertato che l’uomo era il responsabile di ripetuti furti di gasolio avvenuti nell’arco temporale “giugno – ottobre 2020”, sempre nelle ore notturne, per un totale di circa 14.000 litri, dallo stesso locomotore in sosta nello scalo ferroviario di “Pantanelli”.

Grazie al lavoro certosino degli operatori della Polfer di Siracusa, anche con l’incrocio di dati informatici, tabulati telefonici e analisi delle videoregistrazioni delle telecamere installate nell’area, si è riuscito a risalire all’indagato che, con le stesso modus operandi, accedeva allo scalo di Pantanelli attraverso una telefonata, dal suo cellulare, al commutatore telefonico per l’apertura del cancello per poi prelevare ingenti quantità di carburante grazie anche all’attrezzatura di cui si era dotato (bidoni, flex e sbarre di ferro).


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo