Arriva “WhatsApp SiracusaNews”: per le segnalazioni dei lettori, basta un messaggio

In tendenza

Siracusa, Battiato & Dalla Tribute: sotto “le meccaniche celesti” del colle Temenite prende avvio il Festival promosso dal Coro Lirico Siciliano

Anche per la Stagione 2022 ritorna la campagna “Il Coro Lirico Siciliano abbraccia Siracusa” che prevede per i residenti della città aretusea e della provincia dei biglietti special price

Dopo lo straordinario successo di pubblico e critica delle precedenti edizioni, il Coro Lirico Siciliano, diretto da Francesco Costa e presieduto da Alberto Munafò Siragusa, lancia la quarta edizione del “Festival Lirico dei Teatri di Pietra”, manifestazione itinerante che attraverso la musica coinvolge lo spettatore in un vero e proprio cammino nei più splendidi teatri della Sicilia dove il fascino della storia e della leggenda si fondono in un abbraccio sempre attuale.

Dal 2022 il Festival Lirico dei Teatri di Pietra diventa, inoltre, un Festival del Teatro Mediterraneo con l’obiettivo di trasformare la pietra da storia a “incontro musicale”. Costruiti in pietra, marmo o scavati nella roccia, i teatri del “Mare Nostrum” sono luoghi da far rivivere attraverso la musica sinfonica e operistica e sarà questa la “mission” 2022 della acclamata kermesse artistica e concertistica che partendo dalla Sicilia greca e romana approderà presso i siti archeologici della Calabria e concluderà la quarta edizione nell’anfiteatro romano di El Jem in Tunisia.

Per la serata di inaugurazione, il prossimo 22 luglio alle 21, l’ente lirico siciliano propone un evento esclusivo presso la magica e unica cornice del Teatro greco di Siracusa: Battiato & Dalla tribute – Opera di contaminazione tra pop e lirica – un viaggio nell’universo musicale e poetico di Franco Battiato e Lucio Dalla. Anche per la stagione 2022 ritorna la campagna “Il Coro Lirico Siciliano abbraccia Siracusa” che prevede per i residenti della città aretusea e della provincia dei biglietti special price a 15 euro per tutti gli spettacoli che si terranno a Siracusa.

Il Coro promotore della manifestazione prosegue in questa vera e propria opera di innovazione dedicando il gala di apertura del Festival Lirico dei Teatri di Pietra alle sublimi melodie create dai due grandi artisti la cui storia è legata indissolubilmente alla Sicilia e che saranno reinterpretate in una chiave acustica singolare dalle risonanze che fanno eco alla classica, al popolare e al pop grazie alle composizioni di Ruben Micieli e Corrado Neri.

Il Festival 2022, inoltre, sarà una vera e propria celebrazione delle arti portando, dopo circa un quarantennio di assenza, il balletto classico nella cavea siracusana per omaggiare colei che “è stata la danza” e che ha vissuto per tale nobile disciplina: Carla Fracci Memorial il 23 luglio in esclusiva per il Festival dei Teatri di Pietra a cura del Balletto di Milano.

La Compagnia del Balletto di Milano, ambasciatore della danza italiana con i suoi straordinari spettacoli in tutto il mondo, è considerata tra le realtà di maggior livello artistico. La serata sarà uno straordinario gala di danza che vedrà esibirsi alcuni rinomati ballerini che faranno rivivere emozioni senza tempo in una location di impareggiabile bellezza.

Il Festival continuerà sempre nella cavea del Teatro aretuseo il 31 luglio con un omaggio al soprano Renata Tebaldi, alla sua sublime voce, allo stupore del canto, alla suggestione del Melodramma attraverso i “principi” dell’opera, Giuseppe Verdi e Giacomo Puccini, che hanno sempre decantato l’amore e la bellezza e il 6 agosto con “Carmen”, il sanguigno e popolarissimo dramma di Georges Bizet, per la prima volta al Teatro greco di Siracusa.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo