In tendenza

Siracusa, Beneficenza delle Fiamme Gialle: donati 1500 capi d’abbigliamento agli enti assistenziali

L’attività della Guardia di Finanza a tutela della legalità economico-finanziaria è svolta con regolarità e in maniera incisiva anche nel contrasto ad un fenomeno, quello della contraffazione, che danneggia i commercianti onesti, i quali devono fronteggiare la concorrenza sleale che la vendita dei prodotti contraffatti genera.

Le Fiamme Gialle di Siracusa, su autorizzazione dell’Autorità Giudiziaria, hanno saputo trasformare i sequestri operati da tutti i reparti della provincia in una attività a carattere umanitario con forte valenza sociale a favore degli ospiti di quei centri insistenti sul territorio sui quali grava l’onere dell’accoglienza. Infatti, sono stati consegnati, ad Enti assistenziali della provincia, circa 1500 capi di abbigliamento di vario genere che, senza le necessarie autorizzazioni alla nuova diversa destinazione, sarebbero stati “distrutti”.

L’evento si è potuto realizzare, quindi, grazie alla fattiva collaborazione delle massime autorità di Siracusa: il Prefetto Armando Gradone, l’Arcivescovo Salvatore Pappalardo ed il Procuratore Capo della Repubblica Francesco Paolo Giordano che hanno condiviso l’iniziativa adoperandosi con un sostegno istituzionale e personale.

La Caritas, le Suore del Cenacolo Domenicano di Solarino e l’associazione Sara e Abramo sono i beneficiari dell’iniziativa: Enti che si rivelano importanti realtà aretusee che nel silenzio svolgono un’opera dai carattere umanitario che in alcune circostanze suscita un forte impatto emotivo specie per le storie che si scoprono dietro ad ogni singola situazione.

Quello odierno è un piccolo ma significativo gesto che permette ai destinatari di continuare la loro opera di sostengo ai bisognosi.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo