Siracusa, conclusa la rotatoria di Santa Panagia: ecco come potrebbe cambiare la viabilità

Gli uffici stanno valutando l'ipotesi di rimuovere il semaforo all'altezza dell'incrocio con via Bulgaria e chiudere il tratto di collegamento tra i due sensi di marcia di viale Santa Panagia

Conclusi i lavori di realizzazione, è aperta al traffico la nuova rotatoria di viale Santa Panagia. L’opera è stata realizzata durante il mese di agosto dalla ditta concessionaria dei lavori del costruendo supermercato in viale Santa Panagia scomputando gli oneri di urbanizzazione.

Nei giorni scorsi gli uffici della Mobilità del Comune di Siracusa hanno effettuato un sopralluogo in zona per verificare l’idoneità dell’opera e per valutare un nuovo piano di viabilità per viale Santa Panagia. Infatti, al momento, sono diverse le criticità riscontrate dagli automobilisti, soprattutto nelle ore di punta (ingresso e uscita dalle scuole). Gli uffici stanno valutando l’ipotesi di rimuovere l’impianto semaforico presente all’altezza dell’incrocio con via Bulgaria e contestualmente chiudere – in via provvisoria e sperimentale – il tratto di collegamento tra i due sensi di marcia di viale Santa Panagia.

Così facendo si vuole provare a eliminare il problema delle lunghe code su Santa Panagia che si presentano giornalmente tra la nuova rotatoria e il semaforo, sopratutto quando quest’ultimo è rosso. Un’ipotesi che di fatto costringerebbe gli automobilisti a utilizzare le due rotatorie (quella di nuova costruzione e quella di fronte il Tribunale) per cambiare corsia. Un’idea che però per gli uffici renderebbe più fluido il traffico in zona. La modifica della viabilità, che prima dovrà passare da un’apposita ordinanza, riguarderà anche via Bulgaria, con gli automobilisti obbligati a girare a destra in direzione del Tribunale, così come la traversa dell’istituto scolastico Juvara e dell’ufficio postale. Anche in questo caso sarà previsto l’obbligo di svolta a destra e l’utilizzo della rotatoria per invertire il senso di marcia. Ma la nuova viabilità nella zona nord della città è solo al primo step.

Perché tra le opere di urbanizzazione del supermercato vi è anche la realizzazione, ancora in itinere, di un’arteria stradale che collegherà la rotonda all’altezza di via caduti di Nassirya di viale Scala Greca con quella appena conclusa. E poi c’è ancora quel milione di euro a disposizione per la conclusione dei lavori del Mazzanti, un parcheggio scambiatore che potrebbe realmente aiutare a decongestionare il traffico di Santa Panagia e di buona parte della zona nord della città. Ma per quest’ultimo passaggio, è ancora presto.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo