In tendenza

Siracusa, concorsi pubblici scaduti a gennaio, in centinaia attendono ancora risposte

Contattata per avere spiegazioni, la dirigente del settore Maria Di Stefano fa sapere che le commissioni sono state nominate e l'insediamento avverrà entro la prossima settimana

Era gennaio del 2020, un’epoca fa (quella dove il covid non era ancora arrivato), quando la Giunta approvò il Piano del fabbisogno del personale per il triennio 2020-2022. Una vita fa, ma si cominciava a parlare di assunzioni. Ma la burocrazia è lenta, così si deve attendere maggio (sempre 2020) per avere il regolamento sull’ordinamento degli uffici e dei servizi e dicembre per indire i concorsi pubblici. I primi dopo anni di blocco, a parte la costante ricerca di agenti di Polizia municipale e i bandi riservati a mobilità e a dirigenti con esperienza nella Pubblica amministrazione.

Quasi un anno dopo, con uno stop anche dovuto al covid (cui però non si possono dare tutte le colpe), la situazione è la seguente: i concorsi per 3 posti a tempo pieno e indeterminato di “Funzionario tecnico – cat. D”, per 7 posti di Funzionario contabile – cat D”, per 4 posti di Funzionario amministrativo – cat. D” , con scadenza per tutti il 23 gennaio 2021 alle 12,30, sono in stand by da ormai 8 mesi. Non solo, ad oggi i centinaia di aspiranti funzionari non hanno ricevuto alcuna comunicazione in merito a un bando pubblicato lo scorso anno. Nel frattempo la vicina Priolo la scorsa estate ha bandito una gara simile (anche se a tempo determinato) e predisposto la graduatoria prima della fine della stagione. Nel 2020.

Contattata per avere spiegazioni, la dirigente del settore Maria Di Stefano fa sapere che le commissioni sono state nominate e l’insediamento avverrà entro la prossima settimana, con i primi atti concreti – almeno una graduatoria – entro fine settembre. Forse, per i 9 mesi dalla scadenza, sarà compiuto un piccolo passo per l’uomo, ma un grande passo per la burocrazia siracusana.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo