In tendenza

Siracusa, condominio di via Tisia senz’acqua. Il sindaco alla Siam: “ripristinare momentaneamente il servizio”

Il primo cittadino ha anche fissato un appuntamento con tutte le parti in causa che si terrà nella giornata di lunedì al Vermexio

Ripristinare temporaneamente la normale erogazione idrica al condominio di viale Tisia. Questa la richiesta che il sindaco di Siracusa, Francesco Italia ha avanzato ieri pomeriggio al termine di un incontro con i residenti del condominio “Finzia”. Il primo cittadino si è recato in loco insieme con il Comandante della Polizia Municipale e al Dirigente del Servizio Idrico integrato,  per verificare la sussistenza delle esigenze di natura igienico sanitaria conseguenti alla riduzione della fornitura idrica. Il condominio infatti è moroso nei confronti del gestore e, nonostante avesse trovato l’accordo per un piano di rientro non è stato capace di rispettare la rateizzazione del debito prevista. Motivo per cui la Siam a inizio settimana ha provveduto alla riduzione dell’erogazione del servizio.

Il sopralluogo – dice il sindaco Italia – ha permesso di accertare condizioni di grave disagio per le quali ho invitato la Siam a ripristinare, seppur temporaneamente, la fornitura idrica impegnandomi a promuovere con immediatezza un incontro con l’amministratore del Condominio e la Siam che si terrà lunedì mattina. Mi corre l’obbligo ribadire che l’ingiustificato protrarsi di situazioni debitorie, laddove debitamente accertato, costituisce un comportamento socialmente deprecabile, a fronte del comportamento virtuoso di molti cittadini che, a volte anche in presenza di situazioni di disagio economico, provvedono responsabilmente al pagamento per i propri consumi idrici.”

Il primo cittadino ha infine precisato come gli strumenti straordinari nella disponibilità del sindaco non possano essere utilizzati quale rimedi alternativi di risoluzione di un contenzioso contrattuale e che quindi, al fine di evitare una nuova interruzione della fornitura, sarà indispensabile definire le pendenze con il gestore del servizio.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo