Siracusa, il Csr del Siracusa International Institute al lavoro per le attività del 2020

Anche nel 2020 il Siracusa International Institute ospiterà il corso organizzato in collaborazione con la Scuola Superiore della Magistratura

Si è riunito ieri pomeriggio, nella sua sede di Siracusa, il Consiglio Scientifico Regionale (Csr) del  Siracusa International Institute. Istituito nel 2006, il CSR ha il compito di promuovere e coordinare conferenze scientifiche, seminari, progetti pilota e studi in Sicilia. Il Comitato è composto da 20 specialisti tra cui magistrati, avvocati, pubblici ministeri e professori che contribuiscono all’ideazione e all’implementazione delle attività scientifiche dell’Istituto.

Diversi i punti all’ordine del giorno che il Consiglio ha trattato: dopo la discussione relativa alle attività svolte nel corso del 2019, la riunione ha dato spazio alla pianificazione di alcune importanti attività che l’Istituto porta avanti con cadenza annuale. Anche nel 2020, dunque, il Siracusa International Institute ospiterà il corso organizzato in collaborazione con la Scuola Superiore della Magistratura. Il convegno – del quale sono già state delineate alcune potenziali tematiche di discussione – si svolgerà come di consueto intorno alla metà del mese di giugno.

E nello stesso periodo andrà in scena la nuova edizione di Agòn, su cui il Consiglio è già al lavoro per definirne i diversi dettagli organizzativi. Diventato nel corso degli anni un evento capace di coinvolgere migliaia di persone, Agòn è strutturato sotto forma di un processo simulato incentrato sui personaggi e sugli eventi di una delle tragedie classiche che si svolgono ogni anno al Teatro Greco di Siracusa.

Tra le novità in cantiere per il 2020, spicca l’organizzazione nei primi mesi dell’anno  di un meeting – da svolgere a Palermo – del comitato internazionale di esperti sul tema del diritto alla conoscenza (tema su cui l’Istituto è attivamente impegnato da alcuni anni), e su cui l’Istituto ha già registrato l’interesse e la disponibilità dell’Assessorato dell’Istruzione e della Formazione Professionale della Regione Siciliana.

Inoltre, obiettivo del Consiglio per l’anno venturo è un fattivo rafforzamento della collaborazione con l’Ufficio delle Nazioni Unite per il controllo della droga e la prevenzione del crimine (UNODC). In tal senso è prevista nel 2020 – tra le altre cose – l’organizzazione di un’iniziativa in occasione del ventennale della “Convenzione delle Nazioni Unite contro la criminalità organizzata transnazionale” (Convenzione di Palermo).

Il Consiglio Regionale Scientifico si riunirà la prossima volta già il 30 novembre per  l’insediamento del nuovo direttivo e l’elezione del nuovo Presidente.


© Riproduzione riservata - Termini e Condizioni
Stampa Articolo